/// Invia un contenuto >>

25 APRILE. CON I PARTIGIANI E CON LA BRIGATA EBRAICA

CONTRO OGNI ESTREMISMO E OGNI FONDAMENTALISMO

26 Aprile 2024

Redazione

Brigata Ebraica

Si fa presto a dire di essere antifascisti. Ma non si può esserlo se non si è anche dalla parte della Brigata Ebraica. Il 25 aprile e in ogni momento.

Quando abbiamo visto ieri a Milano quelli che insultavano la Brigata Ebraica che sfilava con orgoglio all’interno del corteo, abbiamo pensato ai nazisti e all’antisemitismo che resiste mascherandosi con la parola antisionismo che poi è esattamente la stessa cosa.

Bastoni, provocazioni continue, aggressioni, tentativi di sfondare il corteo. Contro questa violenza c’è bisogno dell’unità. Unità contro questi antisemiti, in parte consapevoli e in parte solo sciocchi.

Hanno sporcato con i loro insulti la festa della liberazione di tutti gli italiani e meritano il nostro disprezzo.

Chi si schiera con Hamas non può stare dalla parte dell’antifascismo. Chi si schiera dalla parte dei fondamentalisti non sta dalla parte della civiltà.

Chi nella giornata del 25 aprile tenta di sfondare il corteo per attaccarne una sua parte merita di essere definito nemico di tutti gli antifascisti.

Il senso profondo del 25 Aprile è l’opposto della violenza. La liberazione dal nazifascismo è stata lotta per la libertà e per la democrazia e non saranno pochi provocatori a farci dimenticare l’impegno e il sacrificio di quanti sono stati protagonisti di quella liberazione.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione