/// Invia un contenuto >>

ANCE SICILIA: NO A MEGA APPALTI CHE ESCLUDONO LE IMPRESE LOCALI

6 Marzo 2021

Francesco Cimò

Suddividere i progetti in lotti inferiori a 100 milioni di euro

L’Associazione Siciliana dei Costruttori Edili lancia l’allarme sui mega-appalti che impediscono la partecipazione alle imprese siciliane e chiedono alla Regione di intervenire presso lo Stato, la Rete Ferroviaria (RFI) e l’Anas affinché i progetti vengano suddivisi in lotti inferiori ai 100 milioni per consentire alle imprese locali di partecipare alle gare e per garantire efficienza, trasparenza e completamento dei lavori.

L’Ance ricorda che la legge “Semplificazioni” del 2020, che integra la legge “Sblocca cantieri” del 2019, nelle intenzioni del legislatore mira a rimettere velocemente in moto il settore delle opere pubbliche come risposta immediata alla crisi pandemica, favorendo il rilancio delle imprese edili locali, delle attività tecniche, dell’industria dei materiali e della filiera delle forniture e facendo così sviluppare l’occupazione e l’economia dei territori interessati.

Nella sua applicazione pratica, però, il precedente governo nazionale, riguardo alla realizzazione delle principali opere strategiche, ha fatto il contrario, orientando – anche nei primi recenti casi in Sicilia – l’assegnazione dei lavori secondo il vecchio e fallimentare modello dei mega-appalti, ai quali possono partecipare solo colossi o raggruppamenti di imprese dotati di requisiti non presenti fra le imprese dell’isola.

Nell’ultimo decennio, anche in Sicilia, – ricorda l’Ance – il ricorso ai mega-appalti, oltre ad escludere tutte le imprese locali dalle gare, è stato sinonimo di mancanza di concorrenza e di trasparenza, di totale inefficienza, di tempi biblici e opere incompiute o mal eseguite, di contenziosi infiniti con le stazioni appaltanti e, soprattutto, di mancati pagamenti alle ditte subappaltatrici, aggravando così la condizione occupazionale ed economica delle comunità coinvolte.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione