/// Invia un contenuto >>

ANNIVERSARIO STATUTO RIDOTTO A FESTA PER BAMBINI

NESSUNA CERIMONIA ISTITUZIONALE, NESSUN DIBATTITO SOLENNE, NESSUNA INIZIATIVA

15 Maggio 2024

Rino Piscitello

Oggi ricorre il 78° anniversario dello Statuto. Uno Statuto parte integrante della Costituzione italiana, ma troppo spesso dimenticato.

Lo Statuto non è il semplice riconoscimento dell’Autonomia della Regione Siciliana.

Nasce come un patto tra eguali: L’Italia e la Regione Siciliana.

Quando lo Statuto viene promulgato non si sa ancora se l’Italia sarà una Repubblica o una monarchia. Il Referendum nel quale vincerà la Repubblica sarà 18 giorni dopo.

La Costituzione, dentro la quale si inserì con legge costituzionale numero 2, arriverà ben due anni dopo.

L’ottenimento dello Statuto non fu un passaggio semplice e venne concesso in cambio della rinuncia dell’isola all’indipendenza.

In quello Statuto, oggi dimenticato e spesso vilipeso c’è la migliore storia della nostra terra.

Oggi dovrebbe essere una giornata di festa e di cerimonie civili e militari e tutti i Comuni dell’isola dovrebbero essere teatro di queste cerimonie.

E invece niente. Nessuna cerimonia istituzionale, nessun dibattito solenne, nessuna interruzione neanche parziale di scuola e lavoro, nessuna iniziativa.

Una Regione e i suoi politici che di fatto dimenticano la loro anima. E se la Sicilia dimentica la propria anima, perché la dovrebbero ricordare altri?

Neppure il Presidente della Regione che grazie a quello Statuto una settimana fa ha partecipato al Consiglio dei Ministri a pieno titolo e col rango di ministro ha inteso dare solennità a questa giornata.

Solo una festa di bambini nei Giardini di Palazzo d’Orleans a Palermo che dava peraltro l’idea di essere organizzata per ragioni diverse.

Centosettanta studenti, di età compresa tra i 9 e i 12 anni, hanno trascorso la mattinata tra i viali del parco, accompagnati dai loro docenti con alcuni studenti di scuola superiore a fare da ciceroni mostrando loro gli animali del parco.

E poi quegli studenti si sono incontrati con il Presidente della Regione che, en passant, ha anche parlato loro dello Statuto.

E alla fine a tutti pop corn e zucchero filato.

L’anniversario dello Statuto ridotto ad una festa per bambini.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione