/// Invia un contenuto >>

AVEVAMO RAGIONE NOI: LA SICILIA IN ZONA GIALLA

28 Novembre 2020

Rino Piscitello

sicilia zona gialla

Ci hanno ripensato perché fin dall’inizio non aveva alcun senso

sicilia zona gialla

Lo diciamo da tre settimane che quella dei 21 indicatori non era una cosa seria e che l’aver messo la Sicilia in zona arancione era semplicemente una palese ingiustizia.

Poi tre giorni fa abbiamo pubblicato i documenti (che il governo aveva secretato) sulla base dei quali quella decisione era stata presa e non si deduceva nessuna motivazione automatica.

Anzi, come dicevamo, a Sicilia in quasi tutti gli indicatori era sotto i limiti indicati e anche laddove li superava era comunque in una situazione migliore di regioni situate in zona gialla.

Adesso, con le stesse motivazioni per le quali noi chiedevamo di farlo, il Governo ha deciso di metterci in zona gialla.

L’Istituto Superiore di Sanità nel rapporto di oggi riporta quello che noi diciamo da tre settimane: “In 5 regioni non si registra un sovraccarico oltre la soglia critica del 30% dei posti letto Covid occupati per le terapie intensive. Si tratta di Basilicata, Calabria, Molise, Veneto e Sicilia. In 7 regioni, inoltre, non si registra alcun sovraccarico oltre la soglia critica del 40% per i posti letto Covid occupati in area medica. Si tratta di Basilicata, Molise, Provincia Autonoma di Bolzano, Sardegna, Toscana, Veneto e Sicilia.”

E anche gli ispettori pare che non abbiano rilevato alcuna anomalia.

La verità è che siamo stati calunniati.

Poi sono stati pubblicati i documenti e qualcuno si è tirato indietro.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione