/// Invia un contenuto >>

CAMERE DI COMMERCIO, ASSOCIAZIONI A TURANO: CI CONVOCHI

16 Dicembre 2021

Rino Piscitello

Camere commercio. Associazioni piccole e medie imprese chiedono incontro ad assessore Turano

Coordinamento associazioni piccole e medie imprese

Le associazioni delle piccole e medie imprese siciliane, che hanno condiviso la riforma delle Camere di Commercio, si costituiscono in coordinamento.

E già questa è di certo una buona notizia.

Casa Artigiani Sicilia, Confcooperative Sicilia, Confederazione Delle Libere Associazioni Artigiane Italiane Sicilia, Confesercenti Sicilia, Cna Sicilia, Legacoop Sicilia, Confagricoltura Sicilia, Confartigianato Sicilia, chiedono all’assessore Turano, di convocarli con urgenza.

Riforma Camere di Commercio passo importante

“L’emendamento approvato in Commissione Bilancio della Camera dei Deputati – dicono nella nota le associazioni – costituisce un passo importante verso il compiuto ridisegno delle Camere di Commercio in Sicilia attraverso il quale iniziare a superare i problemi che sono emersi in questi anni.”

Il coordinamento, costituito a partire dall’esigenza di sostenere le posizioni comuni sulla riforma delle Camere di Commercio in Sicilia, intende però costituire una sede di dialogo, aperta al confronto, anche su altri temi.

Associazioni rappresentative delle PMI

Le associazioni firmatarie appaiono significativamente maggioritarie nella rappresentanza delle piccole e medie imprese siciliane.

Vogliono quindi svolgere il ruolo corrispondente e non secondario nella rappresentanza degli interessi di piccoli e medi imprenditori.

E vogliono che le loro posizioni siano tenute in conto

E vogliono ovviamente che le posizioni che assumerà il coordinamento vadano tenute nella giusta considerazione.

Il Coordinamento delle associazioni vuole evitare che accada che alcuni soggetti non egualmente rappresentativi provino a sostenere che il mondo delle imprese abbia posizioni opposte a quelle effettive, come è accaduto a proposito della riforma delle Camere di Commercio.

Le associazioni firmatarie rivendicano con forza che la voce delle imprese sulle questioni di loro competenza e sui servizi a loro rivolti, come quelli delle Camere di Commercio, spetta alle associazioni di categoria ed è con loro che occorre confrontarsi.

Si nominino presto i commissari

“A partire da questi presupposti – si legge ancora nella nota – chiediamo come primo atto una convocazione urgente all’Assessore Turano finalizzata a individuare soluzioni che permettano di applicare la riforma varata dal Parlamento nazionale questa estate con la massima celerità, accelerando la nomina dei commissari e facendo si che possano presto essere ricostituiti gli organi democratici delle nuove Camere.”

E infine avanzano una serie di richieste che in questi mesi sono stati il cuore delle motivazioni di coloro che richiedevano la riforma delle Camere di Commercio:

  1. Garantire la trasparenza dei processi di costituzione degli organi per assicurare una corrispondenza tra organi eletti e reale rappresentatività delle associazioni.
  2. Individuare soluzioni statutarie che, nell’ambito degli accorpamenti, garantiscano il protagonismo dei territori assicurando modalità di erogazione dei servizi il più possibile vicine alle imprese.
  3. Incentrare il confronto con il Governo regionale sui possibili ulteriori miglioramenti da introdurre nell’assetto delle Camere di Commercio a partire dalla necessità di assicurare parità di trattamento tra il territorio siciliano e quello nazionale, ad esempio per ciò che riguarda le città metropolitane, e far si che il sistema possa effettivamente portare vantaggi reali alle imprese siciliane.

La costituzione del Coordinamento è una scelta importante perché aiuta a fare chiarezza e al contempo toglie alibi a chi in questi anni ha costruito potere sulle divisioni.

Ed è augurabile che altre associazioni aderiscano alla struttura unitaria facendo comprendere che la rappresentanza degli interessi è la chiave del confronto democratico.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione