/// Invia un contenuto >>

CENTRI DIALISI E CRISI IDRICA

INCONTRO CON LE ASSOCIAZIONI DEL SETTORE PROGRAMMATO PER I PROSSIMI INCONTRI

15 Giugno 2024

Umberto Riccobello

centri dialisi

Pianificare interventi coordinati che prevedano la possibilità, da parte dei centri di dialisi, di segnalare casi di carenza idrica e attivare tempestivamente l’intervento dei servizi di approvvigionamento dei Comuni e della Protezione civile.

È questa una delle misure proposte dall’assessorato regionale della Salute alla Cabina di regia di Palazzo d’Orléans contro l’emergenza idrica per affrontare possibili rischi dovuti alla carenza di acqua per quelle strutture private che effettuano trattamenti “salva vita”.

Su input del presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, la prossima settimana si terrà inoltre un incontro con le associazioni di categoria che avevano lanciato un appello sui possibili rischi dovuti alla crisi idrica. Alla riunione parteciperanno il dirigente del dipartimento per la Pianificazione strategica dell’assessorato della Salute, Salvatore Iacolino, e il capo della Protezione civile regionale, Salvatore Cocina, in qualità di coordinatore tecnico della Cabina di regia contro la siccità istituita presso la Presidenza.

L’assessorato della Salute sottolinea comunque che, pur potendo rappresentare l’attuale emergenza una criticità anche nel settore sanitario, non sussiste al momento un concreto rischio di interrompere le attività, dato che, in quanto trattamenti “salva vita”, la normativa prevede per i centri di dialisi la presenza di cisterne con capienza adeguata al numero di reni artificiali dichiarati, rifornibili dall’esterno in caso di carenza idrica in modo da assicurare in ogni momento la possibilità di intervento. Una circostanza che nei mesi estivi già occasionalmente si verifica in Sicilia.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione