/// Invia un contenuto >>

CENTRODESTRA DIVISO, SINISTRA PURE

ELEZIONI COMUNALI SENZA BUSSOLA

17 Maggio 2024

Rino Piscitello

L’8 e il 9 giugno, oltre che le elezioni europee, si terranno le elezioni amministrative in 37 comuni siciliani di cui otto superiori ai 15.000 abitanti. In questi ultimi, nei quali si vota con il sistema proporzionale, centrodestra e sinistra sono entrambi divisi.

La sinistra, o per meglio dire l’opposizione al governo regionale (Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Sud chiama Nord) è unita soltanto a Gela ed Acicastello.

Ma la sinistra non è una coalizione formale e l’alleanza tra quelle forze politiche non è per nulla vincolante.

Tanto è vero che le tre forze che la compongono avevano alle regionali ben tre diversi candidati.

Il centrodestra invece alle regionali si presentò con una coalizione capeggiata da Renato Schifani che ha vinto con oltre il 42% dei voti.

La coalizione del centrodestra ha quindi l’obbligo morale e politico di stare insieme e presentarsi unita.

Invece su otto comuni superiori a 15.000 abitanti, il centrodestra è davvero unito solo a Caltanissetta. In tutti gli altri comuni la spaccatura è più o meno estesa.

A Pachino, Monreale e Mazara del Vallo le principali forze della coalizione sono contrapposte.

A Castelvetrano e a Bagheria è solo la DC che ha fatto scelte diverse, mentre a Gela e ad Acicastello è l’MPA che sta con una coalizione contrapposta.

L’unità in un solo comune su 8 è oggettivamente un fallimento della coalizione e di chi la rappresenta, anche in considerazione del fatto che per scelta il tavolo regionale sulle elezioni amministrative non è mai stato convocato.

Una coalizione che funziona solo quando conviene a qualcuno non è una coalizione.

Divisi nei comuni e divisi nell’aula parlamentare. Così non si può andare avanti.

Il centrodestra, superate le elezioni europee, dovrà darsi una regolata e stabilire formalmente le regole di ingaggio.

L’alternativa è un libera tutti che non serve a nessuno.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione