/// Invia un contenuto >>

CHE FINE HA FATTO IL PONTE SULLO STRETTO?

24 Giugno 2021

di: Rino Piscitello

Il ministro Giovannini e il Presidente Draghi rispondano

Un fantasma si aggira per l’Italia: è il Ponte sullo Stretto.

Il governo nazionale continua a fischiettare e a non prendere posizione, malgrado a parole l’unico gruppo contrario alla sua realizzazione sia il Movimento 5 Stelle.

Il ministro Giovannini continua a giocare con il Parlamento asserendo che intanto verranno acquistati i nuovi traghetti che velocizzeranno gli sbarchi consentendo l’attraversamento dinamico dello Stretto.

Non si capisce cosa voglia dire, ma lo dice benissimo.

La deputata siciliana di Forza Italia, Matilde Siracusano, ha chiesto che il Ministro Giovannini vada in Parlamento a spiegare perché, malgrado la Commissione ministeriale, voluta dall’ex ministra Micheli abbia dato un responso chiaro a favore del Ponte, il governo nazionale non ha ancora avviato lo specifico dibattito e sottoposto la relazione della Commissione al Parlamento.

“A questo punto non sono più accettabili perdite di tempo – ha detto l’on. Siracusano -. Il governo deve, una volta per tutte, chiarire i propri intendimenti”.

“Il Ponte sullo Stretto è un’opera strategica, indispensabile non solo alla Sicilia ma all’intero Paese che trarrebbe benefici significativi dalla realizzazione di questa infrastruttura all’avanguardia – ha aggiunto l’on. Stefania Prestigiacomo –“. Forza Italia ha presentato un emendamento, al decreto cd Fondone, per prevedere lo stanziamento delle risorse necessarie alla costruzione del Ponte sullo Stretto, così da garantire un collegamento stabile, sia viario che ferroviario, tra la Sicilia e il resto della Penisola. “Ci aspettiamo – ha concluso l’on. Prestigiacomo – che il governo sostenga questo emendamento e che, in tal modo, esca dall’ambiguità di questi mesi confermando la volontà di realizzare quest’opera”.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione