/// Invia un contenuto >>

COLDIRETTI CHIEDE DICHIARAZIONE STATO D’EMERGENZA

GRAVI DANNI AL COMPARTO AGRICOLO

17 Aprile 2024

Umberto Riccobello

Coldiretti

“Il Governo dichiari lo stato d’emergenza per affrontare la crisi idrica senza precedenti che sta attanagliando la Sicilia da settimane”. La richiesta è del presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini e del presidente Coldiretti Sicilia Francesco Ferreri “in soccorso della Sicilia attualmente alle prese con una grave situazione di siccità che sta mettendo a dura prova il settore agricolo regionale”.

Una richiesta che arriva dopo quella avanzata dalla Regione Siciliana qualche giorno fa.

La media regionale delle piogge rilevate dalla rete SIAS, pari a circa 36 mm, è stata, infatti, praticamente la metà della norma mensile, che per il periodo 2002-2023 è stata pari a 73 mm.

Questo “sta già causando gravi danni al comparto agricolo, con particolare riguardo al settore cerealicolo, ortofrutticolo e vitivinicolo”.

Prandini e Ferreri sottolineano, quindi, “l’urgenza di intervenire con misure straordinarie per supportare gli agricoltori e mitigare gli impatti devastanti della siccità sul comparto agricolo nazionale, sollecitando l’adozione di interventi mirati”.

Tra questi, “l’erogazione di aiuti economici straordinari per compensare le perdite subite dagli agricoltori,
l’attivazione di misure di sostegno per la gestione idrica e l’accelerazione delle procedure per l’ottenimento di autorizzazioni e finanziamenti per interventi di efficientamento idrico e irrigazione”.

“È sempre più urgente attuare un piano invasi per aumentare la raccolta delle acque piovane come proposto da anni da Coldiretti”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione