/// Invia un contenuto >>

CONTAGI: LA SICILIA È ORMAI FUORI DALL’EMERGENZA

27 Settembre 2021

Umberto Riccobello

Il ritorno in zona bianca è ormai certo

Viene confermato, sulla base dei dati trasmessi dal Dipartimento della Protezione Civile, l’ulteriore forte calo dei contagi in Sicilia nell’ultima settimana.

Tutti gli indicatori sono in decrescita: diminuiscono i nuovi contagi, il numero complessivo dei positivi, il numero dei ricoverati e quello dei decessi.

Ma quello che soprattutto diminuisce sono i tre indicatori che, se superati tutti insieme, determinano il passaggio da zona bianca a zona gialla.

Il numero di posti letto COVID in area non critica sono occupati al 14% e il limite per la zona gialla è al 15%. Si consideri che la Sicilia nelle settimane scorse era quasi arrivata a coprire il 25% dei posti disponibili.

Il numero di posti letto COVID in terapia intensiva sono occupati all’8% e il limite per la zona gialla è al 10%. Si consideri che la Sicilia nelle settimane scorse era quasi arrivata a coprire il 15% dei posti disponibili.

Il terzo indicatore è l’unico che non è ancora rientrato nei parametri previsti in quanto siamo a poco meno di 70 casi su 100.000 abitanti a settimana ma il parametro normale è 50.

Due indicatori su 3 sono quindi rientrati nei parametri previsti, e per tornare in zona bianca ne basta soltanto uno.

La zona bianca è quindi ormai certa e venerdì l’Istituto Superiore di Sanità non potrà che stabilirlo.

Tutti i numeri della settimana scorsa

I nuovi positivi in Sicilia sono 3377, il 23,8% in meno rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrata una diminuzione del 29,1%. E’ diminuito anche il rapporto fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 3,6% al 3,1.

Il numero degli attuali positivi è pari a 17003; sono 4033 in meno rispetto alla settimana precedente.

Le persone in isolamento domiciliare sono 16396; rispetto alla settimana precedente 3882 in meno.

I ricoverati sono 607, di cui 73 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono diminuiti di 151 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono diminuiti di 28 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 26 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 48% in più rispetto ai 50 della settimana precedente).

Il numero di persone decedute registrato nella settimana è pari a 92 (contro le 116 della settimana precedente). A causa di alcuni riconteggi, il numero provvisorio di persone decedute attribuibili alla settimana appena conclusa è però pari a 49. Complessivamente le persone decedute sono 6785.

I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,6% degli attuali positivi e i ricoverati in terapia intensiva lo 0,4%.

Si conferma sempre di più che turismo e faste poco controllate hanno fatto alzare i parametri che infatti adesso stanno tutti rientrando.

E bisogna anche riconoscere che le misure approntate dal Presidente della Regione, Nello Musumeci, e dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, hanno accelerato il rientro dei parametri a livelli non preoccupanti.

Ferma restando la prudenza necessaria che è dovere di tutti noi.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione