/// Invia un contenuto >>

COVID: LA REGIONE AVVIA I CANTIERI PER 17 NUOVI CENTRI VACCINALI

27 Aprile 2021

Nino Piscitello

Avviata anche campagna di vaccinazione per i senza fissa dimora

Sono stati affidati i lavori in somma urgenza per la realizzazione di 17 Centri vaccinali. Il governo Musumeci ha dato incarico alla Protezione civile regionale di espletare le relative procedure, attraverso ditte specializzate in allestimenti fieristici e ristrutturazioni.

L’obiettivo è raggiungere le 50 mila somministrazioni al giorno grazie anche al potenziamento del numero dei centri di vaccinazione.

I primi cantieri aperti sono quelli di Taormina e del PalaRescifina a Messina dove la prossima settimana si prevede l’inizio delle operazioni di vaccinazione alla popolazione.

Sabato ha avuto concreto inizio anche l’allestimento dei Centri vaccinali temporanei in quattro siti del Palermitano – Bagheria, Cefalù, Misilmeri, Palermo (centro commerciale La Torre) – e nei siti di Sant’Agata Li Battiati e Acireale, nel Catanese.

Nelle prossime ore inizieranno i lavori presso i nuovi Hub di Trapani, a Partanna e Alcamo, in quello di Sciacca nell’Agrigentino e negli Hub di Caltagirone e Misterbianco, ancora in provincia di  Catania.

Per oggi è fissato un sopralluogo finalizzato all’allestimento delle strutture interne all’immobile individuato a Gela, in provincia di Caltanissetta.

Per questa settimana, inoltre, è prevista l’apertura del cantiere a Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa. Attesa anche la disponibilità di un immobile della Casa del Sole di Palermo.

E’ partita intanto l’iniziativa “Accanto agli ultimi”, lanciata a Palermo dal governo Musumeci, in collaborazione con il Comune, la Fondazione Sicilia e la Croce rossa italiana, che ha l’obiettivo di vaccinare i senza fissa dimora sulla base dei criteri anagrafici prestabiliti.

«È una iniziativa di alto valore sociale prima ancora che di prevenzione sanitaria – dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – Apprezzo la disponibilità della Fondazione Sicilia e la passione del nostro commissario Costa, per l’avvio di una esperienza che potrebbe costituire un virtuoso esempio da imitare in altre realtà. La nostra Regione si conferma ancora una volta in prima linea nella trincea della solidarietà».

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione