/// Invia un contenuto >>

COVID: SICILIA DATI IN PEGGIORAMENTO

23 Gennaio 2021

di: Umberto Riccobello

Ancora 1.355 nuovi casi. Secondi dopo la Lombardia.

Dai dati dell’Istituto Superiore della Sanità (ISS) si evince per l’Italia “un miglioramento del
livello generale del rischio”.
“Nel periodo 30 dicembre 2020 – 12 gennaio 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici
è stato pari a 0,97, in diminuzione dopo cinque settimane di crescita…”.
Ma quattro regioni sono ancora a rischio alto e tra queste la Sicilia con un RT di 1,27 è di
fatto la peggiore.
Come numero assoluto di nuovi contagiati siamo oggi secondi in Italia con 1355 casi,
dietro solo alla Lombardia e in aumento giornaliero costante.
Nelle ultime 24 ore ci sono state altre 32 vittime per un totale di 3.161.
I positivi in Sicilia sono oltre 47.000 con 400 casi in più; i ricoverati sono quasi 1.700 e 222
i posti occupati in terapia intensiva, entrambi in aumento.
Come è stato possibile che la Regione con una delle situazioni migliori in Italia sul piano
dei contagi, sia diventata la peggiore, malgrado la prudenza e l’impegno del governo
regionale?
L’unica spiegazione logica è che ciò sia dovuto al grave errore del governo nazionale di
consentire i ritorni natalizi fino al 20 dicembre determinando l’arrivo in Sicilia di centinaia di
migliaia di persone.
A questo punto non resta che appellarsi davvero al senso di responsabilità dei siciliani
nell’applicazione delle norme della zona rossa per consentirci il ritorno da febbraio a una
situazione di relativa normalità.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione