/// Invia un contenuto >>

DENUNCE DI DANNO ERARIALE NELLA REGIONE SICILIANA

2 Settembre 2021

Francesco Cimò

Circolare dell’assessore all’Economia Gaetano Armao

L’applicazione del Codice di Giustizia Contabile in Sicilia ha mostrato parecchie criticità soprattutto per quanto riguarda la fattispecie della segnalazione di danno erariale.

Per questo, e nell’ambito della collaborazione necessaria con la Corte dei Conti, l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, ha emanato un’importante circolare applicativa alla quale devono attenersi scrupolosamente tutte le strutture regionali.

Nella circolare assessoriale, in particolare, si precisano i termini operativi che determinano l’obbligo ed i termini della denuncia per danno erariale, “legata alla conoscenza o alla possibilità di conoscenza dei presunti fatti dannosi, attraverso l’uso dell’ordinaria diligenza professionale, che può essere pretesa dal soggetto obbligato, in considerazione della qualifica e delle funzioni concretamente espletate”.

Sono quindi specificati gli elementi essenziali per la corretta interpretazione della normativa con particolare riferimento ai soggetti tenuti alla denuncia e al contenuto, modalità e tempistica della stessa.

Nell’interpretazione si è principalmente tenuto conto del principio di buon andamento della Pubblica Amministrazione e del correlato principio di responsabilità in capo ai Dirigenti Pubblici; della concentrazione degli atti processuali tipica del rito del lavoro in massima parte adottata dal nuovo codice di Giustizia contabile, il cui corollario impone la celerità e speditezza del rito con l’obiettivo di deflazionamento del contenzioso e l’avvantaggiamento delle opportunità offerte dalla digitalizzazione degli atti e della loro veicolazione da remoto.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione