/// Invia un contenuto >>

DISEGNO DI LEGGE DI ATTIVA SICILIA CONTRO LA NOMOFOBIA

20 Febbraio 2021

di: Umberto Riccobello

Contrastare la dipendenza da smartphone tra gli adolescenti

La Nomofobia (il nome viene dalle parole no-mobile phobia) è la paura di non essere collegati alla Rete. La sofferenza di non avere il telefono cellulare a portata di mano. Il terrore di non essere rintracciabili e la necessità di essere costantemente aggiornati e quindi guardare il telefono in ogni momento e in ogni luogo. In una parola il terrore di rimanere disconnessi.

Questa sindrome colpisce in particolare gli adolescenti e a volte anche i bambini.

La capogruppo di Attiva Sicilia all’Assemblea Regionale Siciliana ha presentato un Disegno di Legge contro la dipendenza da smartphone.

Si tratta di “una condizione molto complessa – chiarisce Elena Pagana – che assume di giorno in giorno dimensioni preoccupanti. Coinvolge la fascia di giovani e adolescenti ma si sta estendendo anche ai bambini. Abbiamo quindi predisposto un disegno di legge, sulla scorta di quello presentato al Parlamento nazionale, con lo scopo di riconoscere la nomofobia come fenomeno psicologico in espansione e che prevede la formazione di linee guida per prevenirla e contrastarla in ambito sociale e scolastico”

Il Ddl, firmato anche dai deputati di Attiva Sicilia Angela Foti, Matteo Mangiacavallo, Valentina Palmeri e Sergio Tancredi, impegna l’assessorato per la Salute a riconoscere e contrastare la nomofobia con un’azione sinergica delle Asp, della Polizia postale, degli operatori dei servizi di social network, per promuovere nell’ambito della scuola l’educazione all’uso consapevole dei social e della rete, istituire percorsi di rieducazione per i minori affetti da nomofobia e attivare percorsi di formazione per le famiglie con l’obiettivo di renderle consapevoli dei comportamenti a rischio.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione