/// Invia un contenuto >>

DRAGHI NEL 2009: “FARE DIVENTARE IL SUD QUESTIONE NAZIONALE”

5 Febbraio 2021

di: Francesco Cimò

mario draghi

Se lo pensa ancora e se lo fa, noi siamo con lui.

mario draghi

Nel 2009, nella relazione introduttiva ad un convegno della Banca d’Italia sul tema “Il Mezzogiorno e la politica economica dell’Italia” Mario Draghi utilizzò la seguente frase:

“Affinché il Mezzogiorno diventi questione nazionale, non retoricamente ma con ragionato pragmatismo, ogniqualvolta si disegni un intervento pubblico nell’economia o nella società occorre avere ben presenti i divari potenziali di applicazione nei diversi territori e predisporre ex ante adeguati correttivi.”.

Si tratta a nostro parere di una delle cose più sensate dette da un economista a proposito del Sud e se venisse applicata risolverebbe senz’altro il problema principale, ossia non creare ulteriore divario.

Se su ogni legge e su ogni provvedimento del governo si effettuasse una valutazione sugli effetti che si determinano al Sud e si prospettassero nella stessa legge I necessari correttivi, avremmo finalmente invertito una tendenza che dura da 160 anni.

A Draghi chiediamo solo di essere coerente con quell’affermazione, a cominciare dal Recovery Plan che deve attribuire al Sud una quota tra la metà e I due terzi dell’intero volume di aiuti per l’Italia per avviare finalmente un’opera di riequilibrio.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione