/// Invia un contenuto >>

EX BLUTEC DI TERMINI IMERESE ALLA PELLIGRA HOLDING

26 Marzo 2024

Umberto Riccobello

Si è tenuto ieri presso la sede del Ministero delle Imprese il tavolo sulla riconversione del sito ex Blutec di Termini Imerese.

Alla riunione, presieduta dai ministri Adolfo Urso e Marina Elvira Calderone, hanno partecipato il sottosegretario al Mimit, Fausta Bergamotto, i commissari straordinari dell’azienda Giuseppe Glorioso, Fabrizio Grasso e Andrea Bucarelli, la Regione Siciliana, il comune di Termini Imerese, l’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Occidentale e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

Durante l’incontro è stato illustrato il nuovo parco industriale dell’area ex Blutec, a seguito dell’individuazione da parte dei commissari straordinari della Pelligra Holding Italia S.r.l. quale soggetto aggiudicatario.

Il progetto di Pelligra prevede l’assunzione di 350 dipendenti, attualmente in cassa integrazione, con garanzia di impiego per i prossimi 24 mesi.

L’ingresso dell’ex Blutec

È stato inoltre annunciato il potenziamento del porto di Termini Imerese, che diventerà il principale scalo commerciale della Sicilia occidentale.

La sinergia tra la riqualificazione dell’area industriale conseguente all’aggiudicazione e la nuova centralità del porto di Termini Imerese, insieme alla valorizzazione dell’interporto che consentirà di combinare differenti modi di trasporto (strada, ferrovia, mare) ed essere baricentro di un’ampia zona di produzione, renderanno l’area nuovamente attiva e attrattiva per nuovi investimenti produttivi.

“Quella di oggi è una giornata davvero importante per Termini Imerese – ha dichiarato il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso -, per la Sicilia e per l’Italia meridionale. Creare un parco industriale è quello che serve in questo contesto storico. Infatti, con il porto logistico e commerciale, l’area industriale e l’interporto si andrà a creare un nuovo modello di sviluppo: un vero e proprio simbolo di una politica industriale che finalmente il nostro paese può esercitare appieno. Il Governo nazionale, la Regione e il Comune pur essendo espressione di aree politiche diverse lavoreranno insieme per lo sviluppo del polo e per individuare soluzioni per tutti i dipendenti coinvolti. È importante questa coesione istituzionale che noi dobbiamo garantire al nostro Paese davanti a operazioni così delicate.” 

Sarà la Pelligra Holding Italia, il gruppo italo-australiano di Ross Pelligra, il presidente del Catania Calcio, ad aggiudicarsi la gara per rilevare la ex Fiat Blutec di Termini Imerese in amministrazione straordinaria.

Il progetto prevede il rilancio di tutta l’area industriale di Termini Imerese con la realizzazione di un parco industriale, il più grande porto commerciale e logistico della Sicilia occidentale e un interporto collegato.

Non è ancora ufficiale, ma, al termine del tavolo, il ministro Adolfo Urso ha spiegato che “alla fine della procedura è rimasta in piedi solo una proposta”, quella di un gruppo “solido sul piano economico e finanziario, con una significativa e importante reputazione internazionale” e che ha come core business la reindustrializzazione di stabilimenti dismessi.

Il ministro non ha voluto quantificare l’offerta, riservandosi di renderla nota quando l’operazione sarà formalmente ufficializzata, mentre sul fronte occupazionale (564 i lavoratori dipendenti e circa 200 nell’indotto) il piano prevede l’assunzione di 350 dipendenti con garanzia di impiego per almeno i prossimi due anni.

“Per altri circa 180, perché 40 matureranno i requisiti per la pensione entro il termine dell’amministrazione straordinaria di novembre – spiega la Fiom – verrà creata una società di scopo con partecipazione pubblica della Regione Sicilia. L’obiettivo sarà realizzare politiche attive e formazione per la loro rioccupazione dando garanzie a tutti, compresi coloro che potranno vantare il diritto alla pensione anche a fronte della dichiarata disponibilità del ministra del Lavoro, Marina Calderone”, presente all’incontro “a trovare soluzione all’annoso e ancora non risolto tema dei lavori usuranti”. La Fiom ha ribadito che “il vincolo rimane quello della soluzione occupazionale per tutti”. 

«Abbiamo sempre lavorato con tenacia assieme al governo nazionale per il rilancio dell’area industriale di Termini Imerese e per dare una prospettiva certa e sicura ai lavoratori e alle loro famiglie. Oggi si compie un altro passo avanti per la riconversione dello stabilimento. Un rilancio atteso ormai da tanti, troppi anni e che richiede azioni concrete e tempestive. Il governo regionale continuerà a mantenere alta l’attenzione e a fare la propria parte perché il progetto possa diventare concreta realtà e perché possa essere assicurata agli ex dipendenti una soluzione economica e lavorativa adeguata». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, commentando l’esito della riunione che si è tenuta al ministero delle Imprese e del Made in Italy riguardante l’aggiudicazione del bando per l’ex Blutec.

«Oggi è una giornata importante per Termini Imerese e per tutta Italia – ha dichiarato l’assessore regionale alle Attività produttive Edy Tamajo, che ha partecipato alla riunione al Mimit a Roma –. Dopo oltre dieci anni di false promesse, infatti, l’ex stabilimento della Fiat si avvia a non essere più una cattedrale del deserto.  Il gruppo Pelligra, stando alle parole del ministro Adolfo Urso, è specializzato nella riconversione di stabilimenti dismessi in parchi industriali. I commissari hanno esaminato dei casi di successo.

Da sempre il governo regionale è al fianco degli oltre 500 lavoratori ex Blutec, le cui sorti sono state al centro della nostra azione. Oltre ai 350 che saranno assunti da chi si aggiudicherà il bando, oggi anche i restanti hanno avuto garanzie da parte della ministra del Lavoro Marina Calderone. Ringrazio di cuore Urso che, grazie alla sua struttura e al suo lavoro, sta dando un’accelerazione a questa vertenza di importanza strategica per la nostra Isola».

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione