/// Invia un contenuto >>

REPUBBLICA E LA MISSIONE IMPOSSIBILE

30 Giugno 2021

Umberto Riccobello

Fa appello all’unità contro la destra e la sinistra si spacca di nuovo

Il giornale Repubblica funge ormai da tempo da guida politica della sinistra italiana.

L’edizione palermitana non è da meno e, poche settimane dopo il suo arrivo, il nuovo caporedattore, Carmelo Lopapa, rivendica di fatto il ruolo leader del giornale nei confronti dello schieramento mancino e lancia, appena domenica scorsa, un appello per convocare gli “Stati generali” della sinistra siciliana.

All’appello rispondono positivamente tutte le sfumature e le correnti diverse e si fissa persino la giornata.

Ma un appello all’unità rivolto alla sinistra è come un appello a smettere di giocare rivolto ad un giocatore d’azzardo patologico.

E neanche due giorni dopo a livello nazionale si spaccano i 5 stelle. Non è ancora certo quanti gruppi nasceranno dalla scissione a livello nazionale e in Sicilia, ma certo non saranno meno di due.

Verrebbe da dire che chi di vaffa ferisce, di vaffa perisce.

E così l’appello di Repubblica si è rivelato ancora una volta una Missione Impossibile.

Ma, al di là di questo, forse i partiti della sinistra siciliana prima di convocare gli Stati generali per battere la destra dovrebbero avviare una riflessione critica su sé stessi e su quanto danno abbiano fatto alla Sicilia nei 5 anni del disastro Crocetta e dovrebbero chiedere un passo indietro a coloro che hanno partecipato con ruoli di primo piano a quell’amministrazione (vedi Cracolici, Barbagallo e così via).

Senza una vera rifondazione culturale prima che politica, la sinistra siciliana non avrà alcuna possibilità di tornare nelle stanze del governo.

E se possiamo permetterci, nel nostro piccolo, di dare un consiglio a Repubblica, lanci prima di tutto un appello a una profonda autocritica della sinistra piuttosto che un appello contro le destre.

Nessuno può aspirare al futuro senza fare un minimo di conti con il proprio passato.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione