/// Invia un contenuto >>

FESTA ABUSIVA CON 1.000 PERSONE A SIRACUSA

31 Agosto 2021

Rino Piscitello

E dopo venti giorni un numero enorme di giovani contagiati

A Siracusa, la notte di San Lorenzo fra il 10 e l’11 di agosto, nella spiaggia detta della Plaia, si è tenuta una gigantesca festa organizzata da un giovane noto a molti dei presenti.

Alla festa hanno partecipato circa mille persone, delle quali almeno settecento paganti.

Il costo del biglietto è stato di 20 euro al tavolo (che poi era un telo grande con dei cuscini) e 10 euro per il semplice ingresso.

Alla festa si arrivava tramite imbarcazioni (barche da escursione), messe a disposizione dall’organizzazione, in partenza dal cosiddetto Sbarcadero dove si erano radunati circa cinquecento giovani.

I giovani trovavano all’arrivo una vera e propria discoteca montata sulla spiaggia con luci, consolle, DJ e musica.

La festa era totalmente abusiva sia rispetto agli incassi, che rispetto alla SIAE e certamente rispetto alle questioni relative alla sicurezza.

Vi sono state numerose risse con parecchi feriti, molti dei quali poi recatisi in ospedale.

Ma soprattutto la violazione delle norme relative al Covid 19 è stata totale: nessuna mascherina, nessun distanziamento.

Da quella festa è partito con enormi probabilità il più grosso focolaio Covid dell’anno con decine e decine di contagiati che proseguono a spirale fino ad oggi.

Riteniamo, e speriamo, che sulla festa vi siano in corso indagini e che presto i responsabili saranno puniti.

Ma quello che vogliamo segnalare è che è molto probabile che feste di questo tipo si siano svolte in tutta la Sicilia in assenza di adeguati controlli.

E che non ci si può oggi certo stupire se i contagi si siano moltiplicati a dismisura.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione