/// Invia un contenuto >>

FORZA ITALIA IN SICILIA, ORMAI È GUERRA APERTA

DI NUOVO DUE PARTITI IN CONFLITTO DENTRO FORZA ITALIA

3 Giugno 2024

Rino Piscitello

Gli scontri tra candidati della stessa lista sono da sempre frequenti. Ma quella dentro Forza italia in Sicilia è diventata una vera e propria guerra.

Per qualche settimana il fuoco ha covato sotto le ceneri, ma negli ultimi giorni si è diffuso in ogni angolo dell’isola.

Da un lato Schifani che, abbandonata la posizione di terzietà richiesta dal ruolo di Presidente della Regione, si è pesantemente schierato con il candidato Edy Tamajo.

Dall’altro Antonio Tajani, costretto quindi a schierarsi con il contendente Marco Falcone, al quale ha affiancato Caterina Chinnici.

Lo scontro vero riguarda Tamajo e Falcone perché è uno scontro sul futuro e sulla successione al governo della Sicilia, essendo molto improbabile un secondo mandato di Schifani.

E Forza Italia in Sicilia si è spaccata verticalmente in due. Il gruppo parlamentare regionale e i dirigenti locali in uno scontro che si ripercuote quasi comune per comune.

Ma l’ultimo episodio ha fatto letteralmente saltare il banco.

La richiesta quasi esplicita di Schifani a schierarsi ha messo molti in imbarazzo, ma non il dirigente generale e dominus assoluto dell’assessorato alla Salute, Salvatore Iacolino, impegnato in modo palese a favore di Tamajo.

E come una risposta dall’altro fronte, è arrivata nei giorni scorsi un’interrogazione parlamentare della deputata regionale e candidata alle europee, Margherita La Rocca Ruvolo, che ha messo addirittura in discussione i requisiti di Iacolino a svolgere la funzione di dirigente generale dell’assessorato.

Tra i requisiti richiesti vi era infatti quello di non essere stato licenziato per giusta causa o decaduto, e Iacolino è stato dichiarato decaduto alcuni anni fa, dall’incarico di direttore amministrativo dell’Asp di Siracusa per “reiterata violazione di norme contrattuali” a causa di uno scontro con il direttore generale dell’Asp dell’epoca.

Lo scontro ha quindi superato i livelli di guardia. E Forza Italia in Sicilia ha di nuovo al suo interno due partiti.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione