/// Invia un contenuto >>

FUGA DELLE BANCHE DALLA SICILIA

19 Maggio 2021

di: Rino Piscitello

54 sportelli e 502 dipendenti in meno dal 2019 al 2020

Dal rapporto della Banca D’Italia “Banche e istituzioni finanziarie: articolazione territoriale” pubblicato il mese scorso, si evince in modo chiarissimo il divario tra le diverse realtà del nostro Paese.

Gli sportelli bancari operativi in Italia sono 23.481 e sono situati per il 57% al Nord (40% solo in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto) e soltanto per il 22% nelle regioni del Sud e nelle isole.

I dipendenti sono al Nord per il 65% e soltanto per il 15% al Sud e nelle isole.

Al Nord Ovest ci sono 46 sportelli bancari ogni 100.000 abitanti e a Nord Est addirittura 53. Al centro sono 42. Al Sud 25. In Sicilia 24 ogni 100.000 abitanti, penultima subito prima della Calabria.

La Sicilia ha 1174 sportelli bancari avendone persi 54 dal 2019 e 9534 dipendenti (meno 502 rispetto al 2019).

E quel che è ancora più grave è che solo 269 comuni siciliani su 390 hanno banche nel loro territorio (nel 2019 erano 277). Ciò vuol dire che in 121 comuni in Sicilia non c’è una banca.

Quando ci permettiamo di citare i poteri forti del Nord, qualcuno ci dice che bisogna smetterla di lamentarsi.

Guardando questi dati è davvero molto difficile: quasi quanto stare zitti prendendo pugni in faccia e avendo le mani legate dietro la schiena.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione