/// Invia un contenuto >>

HYDROGEN VALLEY NEL POLO INDUSTRIALE SIRACUSANO

LA TRANSIZIONE VERSO UN FUTURO A BASSE EMISSIONI DI CARBONIO

13 Aprile 2024

Nino Piscitello

Parte un progetto per la creazione di una “hydrogen valley” nella zona industriale di Siracusa con un impianto da 100 MW.

La società Axpo ha firmato un accordo di cooperazione con l’investitore energetico francese ENEGO per studiare la fattibilità di un impianto di idrogeno verde da 100 MW in Sicilia.

Il progetto sarà realizzato nell’area industriale di Priolo-Augusta producendo idrogeno verde per l’industria e i trasporti locali.

Il nuovo impianto, oltre a contribuire alla creazione di una cosiddetta “hydrogen valley” tra Catania e Siracusa, aiuterebbe a soddisfare la domanda di energia pulita da parte della zona industriale circostante e potrebbe anche collegarsi direttamente alla rete europea dell’idrogeno nell’ambito dell’iniziativa European Hydrogen Backbone (EHB). Sulla base della domanda, la potenza dell’impianto potrebbe espandersi fino a 300 MW.

Per Axpo questa iniziativa rappresenta un ulteriore passo in avanti per affermarsi come attore primario nella strategia di sviluppo di un’economia basata sull’idrogeno verde in Europa.

Axpo è un’azienda leader nella produzione e fornitura di energia sostenibile, nata in Svizzera, che opera in oltre  30 Paesi e 40 mercati, in Europa, negli Stati Uniti e in Asia.

In Italia, rappresenta il 4° operatore nella vendita dell‘energia nel mercato libero ed opera da oltre 20 anni.

L’iniziativa in Sicilia sottolinea l’impegno di Axpo nella promozione delle tecnologie energetiche sostenibili e nella transizione verso un futuro a basse emissioni di carbonio.

Nei prossimi mesi, Axpo ed ENEGO effettueranno un’analisi per definire i costi e il business plan del progetto.

L’annuncio di questa nuova collaborazione arriva subito dopo quello relativo alla collaborazione tra Axpo e la società australiana IGE per sviluppare uno dei più grandi impianti di produzione di idrogeno verde in Italia, in Valle Peligna, nel cuore dell’Abruzzo.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione