/// Invia un contenuto >>

IL 9 MAGGIO BEATIFICAZIONE DEL GIUDICE LIVATINO

6 Febbraio 2021

Nino Piscitello

La cerimonia nella Cattedrale di Agrigento

Sarà il primo magistrato beato nella storia della Chiesa.

Il giudice Rosario Livatino fu ucciso dalla mafia il 21 settembre del 1990 mentre si recava in tribunale senza scorta e a bordo della sua vecchia Ford Fiesta.

Il giovane magistrato siciliano, ucciso all’età di 38 anni, era profondamente credente e per lui è stata avviata la causa di beatificazione.

Il 9 maggio verrà proclamato Beato nella stessa data nella quale proprio da Agrigento 28 anni fa Papa Giovanni Paolo II lanciava il suo anatema ai mafiosi: “Convertitevi”.

La notizia è stata data ieri dall’arcivescovo di Agrigento, cardinale Francesco Montenegro.

Papa Francesco nel 2019 ha definito Livatino “un esempio non soltanto per i magistrati, ma per tutti coloro che operano nel campo del diritto: per la coerenza tra sua fede e il suo impegno di lavoro”.

La Chiesa ha riconosciuto il martirio del giudice Livatino come avvenuto “in odium fidei” in odio alla fede.

Intanto è stato arrestato di nuovo il mandante del suo omicidio che dopo 25 anni in carcere era uscito in semilibertà e era subito tornato a reggere le fila della “stidda”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione