/// Invia un contenuto >>

IL FRONTE DEL NORD

27 Febbraio 2021

Nino Piscitello

Che ci tratta come territori d’oltremare

Il Governo Draghi è un governo a trazione nordista.

Questa affermazione non può certo essere messa in discussione.

I ministri del nord sono 18 su 23, quasi l’80% rispetto al 46% della popolazione italiana.

Quelli lombardi 9 su 23, quasi il 40% rispetto al 16% della popolazione. Quelli veneti 4 su 23, circa il 17% a fronte dell’8% della popolazione.

Quelli del Sud 4 su 23, circa l’8,5% a fronte del 34% della popolazione.

Quelli della Sicilia 0 su 23, lo zero per cento a fronte di quasi l’8,5% della popolazione.

Può essere soltanto un caso? Assolutamente no.

La verità è che il sistema dei cosiddetti poteri forti ha di nuovo l’intenzione di rafforzare il nord del Paese con la teoria della locomotiva lombarda e di trattare la Sicilia come un territorio d’oltremare.

Noi confidiamo ancora nel Presidente del Consiglio, ma vorremmo essere chiari.

Senza il Ponte sullo Stretto, senza il riconoscimento dell’insularità, senza fiscalità di vantaggio e senza la maggioranza al Sud dei fondi del Recovery Plan, si mette a serio rischio l’unità del Paese.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione