/// Invia un contenuto >>

IL NO DI CONDORELLI AL PIZZO UNISCE LA SICILIA

6 Maggio 2021

di: Redazione

Musumeci: è l’esempio di come le cose possono cambiare

Da quando l’altro ieri è stato reso noto il no al pizzo da parte del cavaliere Condorelli, titolare della nota azienda dolciaria, con la denuncia degli estortori e il conseguente loro arresto, le note di solidarietà dei mondi dello  spettacolo, dell’impresa e della politica si susseguono senza interruzione regalando alla Sicilia un insolito clima di reale unità.

Riportiamo per tutti la nota del Presidente della Regione, Nello Musumeci:

«La determinazione e la coscienza civile dimostrate dal cavaliere Giuseppe Condorelli sono un altro esempio di come, con volontà e coraggio, le cose possano davvero cambiare in quest’Isola. Il governo regionale è al suo fianco e accanto a tutti gli imprenditori nel combattere l’odioso fenomeno delle estorsioni». «Non piegarsi agli estorsori – aggiunge Musumeci – è l’unica via per sottrarre la nostra economia al giogo mafioso e dare un futuro ai nostri giovani. È questa la strada da seguire per dimostrare che la nostra Sicilia non è irredimibile e che le mafie, piccole e grandi, non riusciranno a prevaricare i diritti dei siciliani  onesti».

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione