/// Invia un contenuto >>

IL RECOVERY PLAN DI CONTE ERA PURE CENTRALISTA

4 Febbraio 2021

Rino Piscitello

Armao: Mancato coinvolgimento delle Regioni

Il Governo Conte, che per fortuna non c’è più, sulla preparazione del Recovery Plan aveva davvero sbagliato tutta l’impostazione.

Non solo aveva previsto la distribuzione territoriale dei fondi Next Generation dell’Unione Europea sulla base della popolazione attribuendo al Sud solo il 34% dei fondi, ma aveva anche dimenticato di coinvolgere le Regioni in prima battuta, decidendo di ridurre il tutto a una mera consultazione.

La questione è stata sollevata dal Vicepresidente della Regione Gaetano Armao nel corso di una tavola rotonda virtuale sul tema ‘No region left behind’ “Nessuna regione sia lasciata indietro” organizzata dall’European Policy Centre, un  centro studi del quale fanno parte le più grandi società e europee e internazionali.

“Il Recovery Fund – ha detto Armao – è stato pensato dall’Unione Europea come un sistema multilivello attraverso l’integrazione tra i diversi livelli decisionali di governo (Unione Europea, Stati, Regioni, Enti locali) e un forte coinvolgimento nelle scelte. Non è pensabile che un solo livello decida tutto anche per gli altri. Purtroppo in Italia fin qui si è parlato molto del coinvolgimento delle regioni ma il governo Conte ha invece centralizzato tutto, rinviando a un secondo momento ogni confronto.”

Siamo certi che il nuovo Governo non ripeterà gli stessi errori.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione