/// Invia un contenuto >>

IL RESPONSABILE DEL SUPERBONUS ATTACCA IL PONTE

DEMAGOGIA E POPULISMO SENZA COSTRUTTO CONTRO IL PONTE SULLO STRETTO

16 Aprile 2024

Rino Piscitello

L’uomo che da Presidente del Consiglio si è reso responsabile di un buco di circa duecento miliardi per il superbonus che peseranno su noi, sui nostri figli e sui figli dei nostri figli, si è permesso di dire che il Ponte sullo Stretto è una spesa inutile.

Il responsabile di un provvedimento come il reddito di cittadinanza senza controlli reali, che ha creato truffe infinite e che è stato dispensato anche a spacciatori e mafiosi si è permesso di dire che il Ponte sullo Stretto non è di utilità pubblica.

Giuseppe Conte, leader dei 5 Stelle, è stato ieri a Messina in incontri che hanno spaziato tra demagogia e populismo e hanno offeso i siciliani sostenendo che basta mettere dei traghetti più veloci.

Conte ha mai provato a stare in fila ai traghetti per 6 ore come capita sempre ai siciliani e ai turisti durante i periodi più trafficati dell’anno?

Quanta presunzione e distacco dai problemi della nostra isola bisogna avere per non capire che il Ponte unisce la Sicilia all’Europa e determina una buona fetta di sviluppo?

Vengono da fuori senza conoscere i problemi, stanno qualche oretta a cianciare di cose che non conoscono e poi vanno via, lasciando i problemi ai siciliani.

Popolo tollerante quello siciliano che, invece di respingere ai traghetti questi nemici della Sicilia, sorride aspettando che vadano via.

Buona parte dei siciliani hanno dato alle scorse politiche il loro voto ai partiti che avevano messo il ponte nel loro programma di governo.

Cos’altro devono fare per spiegare a Conte e compagnia che il Ponte fa parte delle necessità improrogabili della Sicilia?

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione