/// Invia un contenuto >>

IL TRIBUNALE DEL PD HA GIÀ CONDANNATO L’ASSESSORE DI VOGHERA

22 Luglio 2021

di: Rino Piscitello

E Letta propone di eliminare il porto d’arma

Il principio semplice previsto dalla nostra Costituzione secondo il quale gli arresti, i processi e le condanne sono stabiliti dall’autorità giudiziaria non riesce ad andare giù alla sinistra più giustizialista del pianeta.

Il Tribunale del popolo si attiva non appena accade un fatto nel quale sia coinvolto, a torto o a ragione, un esponente locale o nazionale loro avversario.

A Voghera un assessore leghista ha sparato a un extracomunitario.

Pare che quest’ultimo, pluripregiudicato sul quale pendevano due richieste di espulsione, lo avesse aggredito.

L’assessore ha dichiarato che il colpo è partito per errore nel corso dell’aggressione che sarebbe stata motivata dal fatto che avesse chiamato la polizia a causa del comportamento dell’extracomunitario.

L’imputazione per l’assessore è, a questo momento, “eccesso colposo di legittima difesa”.

Se l’assessore abbia ecceduto nella propria difesa, se deteneva la pistola in modo regolare e se abbia sparato volontariamente, toccherà alla magistratura stabilirlo e non al tribunale dei social, né tantomeno a quello dei comunicati stampa.

Giudicare peraltro chi sta vivendo in questo momento il dramma di avere ucciso un uomo non è certo compito della politica.

Ma è difficile spiegarlo a Letta che, preso dal momento, ha pure proposto l’eliminazione del porto d’arma per difesa personale senza pensare alle migliaia di persone che per svariati e legittimi motivi, con autorizzazione rilasciata dai Prefetti, ne hanno bisogno per la propria sicurezza.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione