/// Invia un contenuto >>

IN FINANZIARIA PROVVEDIMENTI PER SPORT, TEATRI E AGENZIE VIAGGI

8 Aprile 2021

Umberto Riccobello

L’Assessore Messina: “Consolidati i fondi per Sport, Turismo e Spettacolo”

Addio alla tassa governativa per le agenzie di viaggio, un capitolo di bilancio dedicato alle residenze artistiche, contributi per le sale cinematografiche e le imprese dello spettacolo e aiuti per le società sportive siciliane. Sono tra le principali misure – proposte dall’assessore regionale al Turismo, sport e spettacolo Manlio Messina e approvate dall’Assemblea Regionale Siciliana – contenute nella Legge di stabilità del governo Musumeci predisposta dall’assessore all’Economia Gaetano Armao.

Si tratta, più nel dettaglio, dei finanziamenti per il potenziamento delle attività sportive siciliane, dei contributi al Comitato italiano paralimpico (Cip) e di azioni a favore delle società sportive dell’Isola regolarmente iscritte ai campionati nazionali di serie A e serie B,

Vi è poi la riduzione degli oneri fiscali a carico delle agenzie di viaggio a partire dal primo gennaio 2021.

E ancora varati contributi straordinari per 5 milioni di euro, a valere sulle risorse del Poc 2014-2020, per le imprese che gestiscono sale cinematografiche e quelle del settore degli spettacoli dal vivo.

«Siamo riusciti a consolidare – commenta l’assessore Manlio Messina – i capitoli di bilancio per quanto riguarda tutte e tre le deleghe turismo, sport e spettacolo. Per lo sport, abbiamo incrementato le risorse per il 2021. Per i teatri, introdotti fondi per il triennio, e per la musica siamo riusciti a mantenere costanti le risorse senza apportare tagli. E poi due norme importanti: quella tanto attesa della cancellazione della tassa governativa per le agenzie di viaggio e l’istituzione, finalmente, di un capitolo di bilancio per le residenze artistiche che ci consentirà di accedere ai finanziamenti nazionali del Mibact.».

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione