/// Invia un contenuto >>

IN FINANZIARIA PROVVEDIMENTI PER TERRITORIO E AMBIENTE

7 Aprile 2021

Francesco Cimò

L’Assessore Cordaro: Garantita tutela e certezza del diritto

Riordino del demanio marittimo, bonifica delle coste siciliane e investimenti sul Corpo forestale. Sono le misure volute dal governo Musumeci e predisposte dall’assessore all’Economia Gaetano Armao, su proposta dell’assessore al Territorio e Ambiente Toto Cordaro e approvate dall’Assemblea Regionale Siciliana con la Legge di stabilità.

700 mila euro per la messa in sicurezza di aree e immobili del demanio marittimo potenzialmente pericolosi per l’incolumità  pubblica e per la rimozione di rifiuti abbandonati. Viene previsto, inoltre, un contributo di 300 mila euro a favore dei Comuni, affinché possano dotarsi dei Piani di utilizzo del demanio marittimo.

La Legge di stabilità prevede una forte sburocratizzazione delle procedure di presentazione delle istanze, anche per far fronte all’emergenza da Covid-19. Viene potenziata la Commissione tecnico specialistica Via-Vas, che supporta l’istruttoria per il rilascio delle autorizzazioni ambientali, che consentirà di esaminare con più rapidità le pratiche e dimezzare i tempi di rilascio delle autorizzazioni. Il numero dei componenti della Commissione viene raddoppiato (da 30 a 60) e sono introdotte sottocommissioni per materie tematiche.

«Si tratta – afferma l’assessore Cordaro – di norme straordinariamente importanti e fortemente volute dal governo Musumeci. Con questa Legge di stabilità abbiamo assicurato la certezza del diritto, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e del territorio siciliano». 

In tema di Urbanistica, viene predisposto un Fondo di rotazione di 500 mila euro con cui l’assessorato potrà erogare un contributo ai Comuni per la realizzazione dei Piani urbanistici generali. In aggiunta, è istituito un altro Fondo, con ulteriori 500 mila euro, destinato alle amministrazioni comunali per le pratiche di sanatoria. Per tutte quelle strutture abusive che invece non possono essere sanate, il governo regionale istituisce un Fondo, con una dotazione iniziale di 500 mila euro, con cui vengono concessi ai Comuni anticipazioni senza interessi per  le  demolizioni.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione