/// Invia un contenuto >>

LA RIVOLUZIONE DELLE SOPRINTENDENZE

30 Luglio 2021

Nino Piscitello

Dal primo agosto parte il “Portale Paesaggistica Sicilia”

Più che rivoluzione forse andrebbe definito miracolo.

Dal primo di agosto richiedere autorizzazioni alle Soprintendenze dei Beni culturali della Sicilia sarà semplice e veloce.

Dopo la fase sperimentale avviata dalla Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Siracusa – che ha fatto da apripista – e di quella di Catania dal marzo di quest’anno, anche a Palermo e a Messina parte il “Portale Paesaggistica Sicilia” che sarà presto operativo in tutte e nove le province.

Si tratta di un importante passo avanti nello snellimento delle procedure amministrative e burocratiche che consentirà di accorciare significativamente i tempi per il rilascio delle autorizzazioni e garantirà trasparenza e tracciabilità di tutte le fasi della procedura. A Catania, ad esempio, su un totale di 1145 pratiche presentate nel mese di giugno, grazie al nuovo sistema 452 (più del 30 per cento) sono già state evase, mentre 557 sono in corso di istruttoria e usciranno entro la prima decade di agosto. Inoltre, in alcuni casi, vi sono state istanze che, per la semplicità della richiesta e la regolarità documentale, sono state evase nel tempo record di 24 ore.

“Il nuovo sistema – evidenzia l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – offre trasparenza, velocizzazione e riduzione dei tempi di evasione delle pratiche oltre che tracciabilità: era uno degli obiettivi che mi ero dato all’atto della nomina ad assessore e finalmente non è più un sogno”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione