/// Invia un contenuto >>

LA SARDEGNA MANDA UNA LEZIONE ALLA SICILIA

27 Febbraio 2024

Rino Piscitello

La sinistra ha vinto in Sardegna contro ogni previsione. E adesso nel centrodestra cominceranno le polemiche su chi ne porta la responsabilità.

Ma quelle polemiche sono inutili.

Al centrodestra è mancata una sola cosa. La passione.

E se vai alle urne senza passione, senza un sogno, una speranza da offrire agli elettori, le tue possibilità tendono ad azzerarsi.

Il centrodestra in Sardegna ha litigato rinnegando i suoi cinque ultimi anni di governo. Poteva farlo, ma doveva dirlo con chiarezza. Cambiare il candidato senza fare autocritica è suicida.

E soprattutto è suicida scegliere un nuovo candidato solo con criteri interni di partito.

In Sicilia non successe perché il centrosinistra andò in pezzi.

Il centrodestra in Italia nel 2022 ha vinto perché ha incarnato una speranza di cambiamento.

E Giorgia Meloni continua ad essere credibile perché incarna l’idea del cambiamento.

In Sardegna tutto questo non c’è stato.

E la sicurezza della vittoria ha costituito il peggior ingrediente della sconfitta.

La sconfitta del centrodestra in Sardegna deve fare riflettere il centrodestra siciliano.

Litigando, si perde. Dando per certa la vittoria, si perde. Pensando solo alle nomine e alle spartizioni, si perde. Sottovalutando l’avversario, si perde.

E soprattutto si perde se non si offre un progetto nel quale la gente possa credere.

Le elezioni europee non fanno testo perché saranno trainate dal livello nazionale.

Ma se il centrodestra non si dimostra unito e non manda un chiaro segnale di rinnovamento, le prossime regionali tra tre anni saranno un disastro. E le condizioni di quel disastro si stanno costruendo adesso.

Se non si vuole un altro Crocetta, più pericoloso dell’originale, occorre che il percorso si costruisca già da adesso, eliminando liti e divisioni e lavorando con un idea chiara di futuro per l’isola.

E non ci si illuda con il fatto che le liste del centrodestra sono più forti di quelle del centrosinistra. Lo erano anche in Sardegna. E infatti hanno preso il 6% in più. Ma il candidato ha perso lo stesso.

Si rifletta a fondo su questo.

Se il centrodestra in questi anni proporrà solo una buona gestione dell’esistente, perderà.

Per vincere serviranno invece idee nuove e uomini e donne che le rappresentino.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione