/// Invia un contenuto >>

LA SICILIA IN ZONA GIALLA. MA SPERANZA CI NEGA SAN VALENTINO.

13 Febbraio 2021

Rino Piscitello

Cattiveria senza alcuna giustificazione

I dati della Sicilia sono i migliori in Italia.

Solo 491 nuovi contagiati a fronte dei 760 del giorno prima.

1818 guariti in 24 ore.

21 decessi, 5 in meno del giorno prima.

Indice Rt a 0,66 il dato più basso d’Italia, quasi da zona bianca.

Entriamo quindi in zona gialla, ma su questo non c’era alcun dubbio.

Musumeci aveva chiesto al Ministro Speranza di concedere di entrare nelle regole della zona gialla un giorno prima e di estendere gli orari dei ristoranti alle 22,00 per consentire a chi aveva sofferto tanto di poter aprire nel giorno di San Valentino.

Era una richiesta sensata e facile da esaudire.

E invece  Speranza ha detto No.

Dobbiamo dirlo: si è trattato di una cattiveria senza alcuna motivazione logica.

“La legge, purtroppo, consente solo ordinanze regionali che prevedano maggiori chiusure e non il contrario – ha detto il Presidente della Regione” evidentemente dispiaciuto di non poter prendere autonomamente la decisione. “Da lunedì, tuttavia, si parte e avvieremo subito un confronto con il nuovo governo, anzitutto per dare certezze dei ristori agli operatori economici e per definire i nuovi protocolli sulle aperture delle attività ancora non consentite – aggiunge Musumeci -. Vogliamo riprendere a vivere, ma dobbiamo farlo con prudenza e senza tornare indietro”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione