/// Invia un contenuto >>

LA VARDERA TIK TOK OFFENDE L’ARS. BENE GALVAGNO.

Il Parlamento più antico del mondo non merita di subire tanta vergogna.

18 Aprile 2024

Rino Piscitello

L’Assemblea Regionale Siciliana continua ad essere umiliata da deputati come Ismaele La Vardera che sembra organizzino i loro interventi in aula con l’intento principale di mandare i loro video su Tik Tok.

Ieri abbiamo assistito a una scena che offende nel profondo i cittadini siciliani.

L’on. La Vardera si sbracciava a favore di telecamera accusando il presidente Schifani di aver inviato all’ARS, come da regolamento, il decreto con il quale assumeva l’interim dell’assessorato all’agricoltura.

La colpa di Schifani sarebbe stata quella di non essere andato di persona in aula a comunicarlo.

Ovviamente il Presidente Galvagno, al quale bisogna dare atto della pazienza e della capacità di resistere a provocazioni insopportabili, spiegava che Schifani si era comportato secondo regolamento e che un eventuale dibattito sarebbe avvenuto secondo le regole e non per garantire il confezionamento di video sui social e che avrebbe impedito sciacallaggi in aula.

A queste osservazioni il La Vardera reagiva gridando in modo scomposto fino a costringere il Presidente dell’Ars a togliergli la parola.

Successivamente il capogruppo dei deluchiani ha inviato una nota alla stampa nella quale ha insultato, a nostro parere, il Presidente dell’Assemblea accusandolo di aver “deciso in maniera deliberata, e non allontanandosi troppo dagli ideali del partito da cui proviene, di fare il dittatore anziché il presidente.”

Ha poi addirittura annunciato, non dimostrando certo una grande cultura istituzionale, che valuterà di rivolgersi al Presidente della Repubblica.

Riteniamo francamente che si sia passato largamente il segno e che ha ragione il Presidente Galvagno nel dire a Lavardera “lei è un attore, non un deputato” con riferimento ovviamente ai filmini inviati sui social dei propri interventi.

La politica è ormai piena di tanti personaggi da sceneggiata che tentano di speculare e non discutono di contenuti.

Il Parlamento più antico del mondo non merita di subire tanta vergogna.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione