/// Invia un contenuto >>

LA VERGOGNA DEGLI EX CROCETTIANI ALL’ATTACCO DI MUSUMECI

3 Aprile 2021

Rino Piscitello

Non ci si riesce a credere

La direzione regionale del PD ha deciso di chiedere le dimissioni di Musumeci da Presidente della Regione e i deputati hanno reiterato questa richiesta nell’aula dell’Assemblea Regionale.

È davvero incredibile.

Gli uomini che furono con Crocetta al governo della stagione peggiore ed eticamente più riprovevole della storia della Regione Siciliana, coloro che governarono con gli assessori scelti da Montante, i responsabili del disastro economico e degli accordi suicidi con lo Stato, quelli che accettarono che l’assessore al bilancio fosse un romano inviato dal governo nazionale, oggi hanno l’ardire di chiedere le dimissioni di Nello Musumeci.

Chiedono le dimissioni di un uomo il cui rigore morale è stato da sempre riconosciuto perfino dagli avversari, di un Presidente che da tre anni tiene la barra dritta in Sicilia ricostruendo a partire dalle rovine che gli erano state lasciate.

Il PD e i suoi sodali giustizialisti a 5 stelle stanno tentando di gonfiare a dismisura una vicenda che tutti sanno si sgonfierà a breve da sola in quanto assolutamente inconsistente e motivata soltanto dalla necessità di non falsare i dati dei contagiati Covid delle singole giornate con dati che arrivavano in ritardo di giorni dai laboratori e dalle ASP.

Stanno provando a imbastire un processo e a organizzare un linciaggio sulla piazza dei social.

Musumeci, con il suo discorso in aula ha dimostrato che non si farà intimidire.

Ma tocca a tutti i siciliani impedire quel linciaggio e l’indegna caccia alle streghe decisa  dall’opposizione.

Mentre in Italia tutti i partiti, di maggioranza e di opposizione, cercano di ammortizzare le polemiche nell’interesse del Paese, le opposizioni in Sicilia utilizzano tutte le armi della polemica nel tentativo di fare saltare il governo e destabilizzare la Regione che, tutti sanno, non potrebbe sopportare un’altra crisi.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione