/// Invia un contenuto >>

L’ARS DICE NO AL DEPOSITO DI RIFIUTI RADIOATTIVI IN SICILIA

21 Gennaio 2021

di: Redazione

Il Governo regionale conferma la sua contrarietà

Il governo della Regione Siciliana è “assolutamente contrario” a ospitare il Deposito
nazionale dei rifiuti radioattivi “in quanto i quattro siti dell’Isola indicati potenzialmente dalla
Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi) presentano caratteristiche
geomorfologiche, ambientali e naturalistiche che le rendono assolutamente incompatibili
con la possibilita’ di realizzazione del deposito”. Lo ha detto all’ARS Totò Cordaro,
Assessore all’Ambiente della Regione Siciliana,
L’Assemblea regionale siciliana ha approvato due mozioni contro l’ipotesi di istituzione del
deposito di rifiuti nucleari nell’Isola. Con la prima mozione il Parlamento impegna il
governo regionale a mettere in campo “tutte le azioni necessarie affinché venga posto
fermamente l’assoluto divieto ad indicare la Sicilia come sede definitiva per la collocazione
del Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi”, mentre con la seconda si impegna il governo
“a respingere ogni ipotesi di trasformazione della Sicilia in una pattumiera nucleare con un
danno irreversibile alla propria vocazione turistica ed al suo tessuto economico produttivo
e a dichiarare denuclearizzato l’intero territorio della Regione Siciliana, vietando lo
stoccaggio e il transito di scorie nucleari”.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione