/// Invia un contenuto >>

LE CORRENTI DEI 5 STELLE IN SICILIA

SONO NASCOSTE MA IN SERVIZIO PERMANENTE EFFETTIVO

4 Giugno 2024

Rino Piscitello

Se c’è un tabù destinato ad essere violato è quello secondo il quale i 5 stelle non hanno correnti. Tutti lo dicono e nessuno lo mantiene.

All’interno del movimento si parte dal presupposto che si dovrebbero mantenere i due seggi e che quindi bisogna davvero darsi da fare per riuscire ad essere eletti.

Sei candidati sono usciti dal battesimo delle primarie interne, ma due li ha scelti direttamente il leader del movimento, Giuseppe Conte: il capolista Giuseppe Antoci, ex presidente del Parco dei Nebrodi, storicamente vicino a Crocetta, una delle figure più controverse della politica siciliana e dell’antimafia, e Cinzia Pilo, vicina alla neopresidente della Regione Sardegna, Alessandra Todde.

Se tutto andasse quindi come previsto, sarebbero questi ultimi due ad essere eletti.

Per contrastare questa previsione non resta quindi ai big siciliani del movimento che vogliono piazzare un proprio candidato che promettere a Conte di votare per Antoci e non mantenere poi in nessun modo quella promessa.

Il candidato più accreditato rimane l’ex sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, arrivato primo nelle primarie interne e sostenuto da almeno cinque deputati regionali su 11 e da due deputati nazionali. Lui potrebbe davvero fare le scarpe ad uno dei due prescelti.

Dietro, ma in corsa, tutti gli altri, ognuno sostenuto con il coltello tra i denti dai propri supporters dell’ARS, della Camera e del Senato.

E ognuno a dire: “Noi siamo diversi e non abbiamo correnti”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione