/// Invia un contenuto >>

LE PROPOSTE SENZA SENSO DEL CAPITANO ULTIMO

L'INFERNO È LASTRICATO DI BUONE INTENZIONI.

7 Maggio 2024

Rino Piscitello

prposte senza senso

Purtroppo l’onestà, il coraggio e la buona fede non sono elementi sufficienti per fare buone proposte. Anzi a volte sono proprio i cosiddetti puri quelli che avanzano le proposte più pericolose dal punto di vista sociale.

I Khmer rossi che sterminarono quasi due milioni di persone in Cambogia avevano come obiettivo la purificazione della società, ma le loro proposte divennero una tragedia per il proprio popolo.

Bisogna quindi guardarsi dai buoni che propongono idee semplici per la rivoluzione.

L’inferno, come è noto, è lastricato di buone intenzioni.

Nei giorni scorsi abbiamo letto una proposta agghiacciante del Capitano Ultimo, raccontata come se fosse la soluzione al problema della presenza mafiosa.

Il Capitano Ultimo è certamente una brava persona e parla in assoluta buona fede, ma le sue proposte sembrano immaginare una società da film dell’orrore.

In un incontro della lista Libertà nella quale è candidato, il Capitano Ultimo ha proposto che non solo i mafiosi, ma anche i loro parenti di primo e secondo grado debbano essere esclusi dai diritti politici e dal lavoro.

Provate a immaginare cosa succederebbe a una società nella quale il nipote di un mafioso, che magari non ha mai avuto con lui rapporti di alcun tipo, scoprisse di non potere lavorare e di non godere di alcun diritto politico.

Far perdere il lavoro e i diritti politici per parentela è un’idea alla quale le dittature non sono ancora arrivate.

Ma ci è arrivato il Capitano Ultimo.

Evidentemente non ha mai sentito parlare della Costituzione che per fortuna ci garantisce anche dalle idee bislacche. Ma non avrà sentito neppure parlare della Bibbia dove si legge che le colpe dei padri non devono ricadere sui propri figli (pensate sui nipoti).

Ma il Capitano Ultimo non ha tutte le colpe. Una buona parte le hanno coloro che hanno voluto candidarlo per la sua celebrità e non per le sue idee.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione