/// Invia un contenuto >>

LE RAGIONI DI SELVAGGIA LUCARELLI

17 Agosto 2021

di: Francesco Cimò

E noi siciliani a volte incapaci di fare autocritica

La vicenda che ha coinvolto la giornalista Selvaggia Lucarelli nella sua vacanza a Noto deve fare riflettere ogni siciliano.

Il problema non riguarda Noto in particolare, ma tutti quei comuni siciliani che hanno la spazzatura ai bordi delle strade urbane ed extraurbane, un servizio rifiuti non efficiente, e almeno la metà dei residenti che non pagano la Tari.

E riguarda poi quella parte di siciliani che non riesce a trattare i turisti come una risorsa preziosa e si comporta come se facesse loro un favore.

La Lucarelli, forse estremizzando un po’ ma comunque nel suo diritto, si lamentava del fatto che nella villa privata che aveva preso in affitto non vi fossero condizioni di buona vivibilità (problemi continui con luce e acqua e scarsa attenzione del locatore ai problemi) e non vi fossero i mastelli per la raccolta differenziata e nessuno le fornisse risposte sul pagamento della Tari o meno da parte del proprietario.

“Noto – aggiunge la Lucarelli allegando foto e video – è stretta in una morsa di rifiutiprepotente e nauseabonda. Rifiuti che non si nascondono, ma che sono ovunque.”

Ed è su questo che dovremmo riflettere a Noto come a Palermo e in decine di comuni siciliani.

Come possiamo accogliere i turisti con la spazzatura per le strade?

Come possiamo accoglierli se vi sono molti che gettano i rifiuti organici e anche quelli ingombranti nelle campagne e ai bordi delle strade dentro e fuori le città?

Come possiamo accoglierli, solo per fare alcuni esempi, se molti privati affittano le loro ville e poi si disinteressano dei problemi; se non vi è alcun servizio d’informazione sui bus urbani; e se in molti locali e ristoranti nessuno parla inglese?

Dobbiamo cambiare registro nelle città grandi e piccole, ma anche nella mentalità di molti siciliani ai quali manca spesso la cultura del bene comune.

Se avessimo più capacità di fare autocritica, forse comprenderemmo le ragioni della Lucarelli e di tanti turisti che sono estasiati dalle bellezze della Sicilia ma spesso delusi da tante difficoltà.

La Sicilia è bellissima e piena di calore umano, ma non sempre è a misura di turista. E in questo caso la colpa è solo nostra.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione