/// Invia un contenuto >>

L’INSULARITÀ INIZIA AD ESSERE CONSIDERATA.

30 Luglio 2021

Francesco Cimò

Armao riesce a farla diventare richiesta unitaria di tutte le Regioni

Su proposta del vicepresidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao, nella sua veste di coordinatore della Commissione Affari europei della Conferenza delle Regioni, è stato approvato il documento con le proposte di modifica all’accordo di partenariato per la Programmazione 21-27.

Tra le proposte di modifica approvate da tutte le regioni è stata inserita la richiesta di considerare in modo specifico la necessità di promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale delle isole e di inserire all’interno della Programmazione 2021-2027 uno specifico sostegno alla competitività delle attività produttive che operano in contesti insulari.

Proviamo a spiegare per i non esperti.

I fondi europei vengono programmati e poi impiegati sulla base di un sessennio (dal 2021 al 2027).

Ogni Stato membro all’inizio del ciclo dei sei anni approva un documento (definito “accordo di partenariato”) nel quale indica le priorità di impiego di tali fondi.

Prima che lo Stato membro invii il documento all’Unione Europea, la Conferenza delle Regioni (organismo che mette insieme tutte le regioni italiane) esprime le proprie proposte di modifica al documento.

La proposta quindi di inserire il sostegno allo sviluppo delle isole e delle loro attività produttive è un passo di grande importanza soprattutto perché sottoscritto da tutte le regioni italiane.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione