/// Invia un contenuto >>

LOMBARDO ROMPE CON LA LEGA. CON CHI SI ALLEERÀ?

26 Marzo 2024

Rino Piscitello

Con un’intervista al quotidiano La Sicilia, Raffaele Lombardo, leader del MPA, annuncia la rottura del patto federativo con la Lega.

Ne attribuisce per intero la responsabilità ai leghisti siciliani che hanno volutamente picconato l’intesa. Ovviamente il riferimento è al vicepresidente della Regione, Luca Sammartino, che fin dall’inizio ha pesantemente osteggiato l’accordo.

Ma è evidente che alla rottura del patto avrà contribuito anche l’imbarazzo dell’alleanza con un movimento alleato con la parte più retriva dell’estrema destra europea, dalla Le Pen ai tedeschi dell’AFD.

Lombardo aveva oggettivamente poco da spartire con queste alleanze in Europa.

Con la rottura con il Movimento per l’Autonomia, la Lega rischia di entrare in pesante difficoltà persino per conseguire il seggio che veniva prima dato per certo.

L’unica possibilità rimane lo scontro che potrebbe polarizzare la ricerca dei voti tra gli amici di Sammartino e i suoi avversari interni guidati dalla parlamentare uscente Annalisa Tardino che ha comunque dimostrato coraggio e determinazione anche se indebolita dalla rottura della Lega con Lombardo.

Il leader del Movimento per l’Autonomia, Raffaele Lombardo

Ma cosa farà adesso Lombardo con il suo Movimento per l’Autonomia?

Farà un’alleanza con Forza Italia per sostenere la sua ex assessora Caterina Chinnici con la quale permane un forte rapporto di stima? E in questo caso cosa chiederà in cambio a Schifani? E chi candiderà del suo movimento?

O in alternativa proverà a chiudere un accordo con Fratelli d’Italia e magari sosterrà Ruggero Razza (ove permanga la sua candidatura) con il quale vi sono sempre stati rapporti positivi?

La partita sembra apertissima, anche se fonti vicine a Forza Italia sostengono che un accordo con il loro partito è ormai quasi definito.

Ma Lombardo è sempre imprevedibile e come dimostra la rottura con la Lega è meglio “non dire Lombardo se non ce l’hai nel sacco”.

Prepariamoci a vedere ancora tante sorprese.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione