/// Invia un contenuto >>

MARINA ITALIANA DIFENDE 8 PESCHERECCI SICILIANI

4 Maggio 2021

Umberto Riccobello

A 40 miglia dalle coste libiche

Si è rischiato oggi un nuovo sequestro di pescherecci italiani al largo delle coste libiche.

Il governo italiano aveva comunicato alle marinerie siciliane che quella zona era considerata poco sicura, ma gli armatori avevano risposto che per loro era fondamentale la pesca in un’area che solo la Libia considera di propria pertinenza ma non le norme sulle acque internazionali.

Quando un gommone si è avvicinato alle imbarcazioni, queste hanno lanciato l’allarme e una fregata della Marina italiana è intervenuta a difesa dei pescherecci.

Rischiava di ripetersi la vicenda dei due pescherecci sequestrati e liberati dopo 108 giorni costringendo l’allora Presidente del Consiglio Conte all’umiliazione del doversi recare a rendere omaggio al generale Haftar.

Diventa sempre più urgente definire con la Libia un accordo sulla pesca che riduca per i pescherecci italiani la zona di pesca decisa unilateralmente dalla Libia a 62 miglia dalla costa.

Nel frattempo è indispensabile la difesa costante dei nostri pescherecci da parte dei mezzi della Marina militare per consentire la legittima attività di pesca.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione