/// Invia un contenuto >>

MEGLIO APERTI CON REGOLE RIGIDE CHE CHIUSI CON REGOLE NON RISPETTATE

16 Aprile 2021

Francesco Cimò

Aprire in sicurezza si può. Occorre solo volerlo.

Cosa ce ne facciamo di regole che nessuno fa rispettare e che pochi quindi rispettano?

Che ce ne facciamo, soprattutto, se per colpa dell’elasticità di quelle regole e della mancanza di controlli, siamo costretti a tenere chiuse le attività economiche e centinaia di migliaia di famiglie sono ormai ridotte alla fame?

Questo sistema non regge più.

E’ ora di prendere atto che non è andato tutto bene e che la crisi da Covid ha lasciato sul terreno un’Italia divisa in due: da un lato i garantiti, dall’altra commercianti, partite Iva e disoccupati.

Ma, e si tratta di un’ovvietà, da questa crisi l’Italia deve uscire tutta.

E soprattutto deve uscire tutta la Sicilia, terra dove le contraddizioni sono sempre più marcate che nel resto del Paese.

E allora ci si prepari a riaprire e a fare ripartire l’economia dovunque.

Si preparino protocolli severissimi che garantiscano comunque la possibilità di tenere aperte le attività, si stabiliscano limiti alla mobilità e alla socialità e li si faccia però rispettare.

Non si allentino le regole, si faccia solo ripartire l’economia.

Faccio alcuni esempi:

  1. Se si sa che le mascherine FFP2 sono molto più sicure delle chirurgiche e delle fai da te e che se tutti le indossassimo il virus correrebbe molto più lentamente, le si renda obbligatorie e si avviino al contempo iniziative per calmierarne i prezzi e le si garantisca gratuitamente alle famiglie con difficoltà.
  2. Si moltiplichino i controlli sul rispetto delle regole e dei protocolli e si facciano davvero le multe.
  3. Si sviluppi un sistema che preveda l’obbligo della prenotazione per le attività commerciali dove ci si sofferma per un tempo non breve, come ad esempio i ristoranti.

All’attuale sistema “Attività chiuse, regole elastiche” si sostituisca il sistema “Attività aperte, regole rigide”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione