/// Invia un contenuto >>

MUSUMECI RIVENDICA IL PRIMATO DELLA POLITICA

22 Giugno 2021

Rino Piscitello

Un avviso di garanzia non può mettere fine a un’esperienza di governo

Sembra un’affermazione ovvia, ma per troppo tempo non lo è stata.

I politici e il governo vengono scelti dal popolo e lo rappresentano, anche quando il popolo non si sentisse più da essi rappresentato.

Gli strumenti per cambiare governo e politici sono le libere elezioni.

Un provvedimento di un magistrato non può mettere fine a un’esperienza di governo, a maggior ragione quando quel magistrato in una conferenza stampa esprime giudizi morali sull’indagato e sui suoi comportamenti.

Per la Costituzione italiana si è colpevoli solo a fronte di una condanna definitiva e, tranne per reati particolarmente gravi ed odiosi, non esiste ragione per interrompere percorsi di governo che dovranno poi essere giudicati dagli elettori.

Ieri il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in una trasmissione televisiva, ha correttamente rivendicato in modo netto il primato della politica e la sua scelta di rinominare alla Salute l’assessore Ruggero Razza.

Ho riconfermato l’assessore Razza nel suo ruolo e me ne assumo la responsabilità. Non voglio far passare il principio – ha detto Musumeci – secondo il quale un avviso di garanzia per falso ideologico possa portare ad abbandonare una carica”.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione