/// Invia un contenuto >>

NASCE “ACT TANK SICILIA”.

21 Settembre 2021

Rino Piscitello

Piattaforma permanente tra Regione e imprenditoria

Una piattaforma permanente, con i vertici imprenditoriali e istituzionali della Regione Siciliana, per sostenere lo sviluppo economico, sociale e culturale della Sicilia nel quadro nazionale ed euro-mediterraneo.

Si è svolta a Palazzo Orléans, a Palermo, la prima riunione di Act Tank Sicilia con la partecipazione di una cinquantina di rappresentanti del sistema imprenditoriale, della cultura e della formazione .

Presenti il Presidente della Regione Nello Musumeci, il presidente di Fondazione Sicilia Raffaele Bonsignore, il commissario straordinario per le opere ferroviarie Filippo Palazzo, il managing partner e ceo di The European House – Ambrosetti, Valerio De Molli.

Musumeci: «Sviluppo solo con infrastrutture strategiche»

«Infrastrutture e cultura – ha detto il presidente Musumeci – possono farci vincere la sfida della competitività, ma solo se riusciremo a svilupparle recuperando le distanze dal resto d’Italia e offrendo servizi adeguati. Per questo dobbiamo pretendere da Roma di non essere lasciati indietro.».

«La Sicilia paga una condizione di marginalità geografica che è  anche economica. Siamo la periferia d’Europa quando invece potremmo essere la base logistica nel Mediterraneo – continua Musumeci -. Da decenni Roma promette investimenti in ferrovie, autostrade, l’attraversamento stabile dello Stretto e un hub portuale. Sono infrastrutture strategiche che lo Stato avrebbe dovuto realizzare già da tempo. E invece non ha predisposto neppure i progetti esecutivi.».

SERVONO RISORSE E PROGETTI IN TEMPI RAPIDI

«Perché in un anno si può realizzare il ponte di Genova con  procedure d’eccezione e qui non si può fare? Servono risorse – prosegue il Presidente – ma anche progetti in tempi rapidi per rendere attrattiva l’Isola agli imprenditori. La Regione è pronta a fare la propria parte».

«L’Act Tank Sicilia – ha sottolineato Valerio De Molli – ha l’ambizione di fornire un contributo concreto al dialogo tra sistema pubblico e privato e produrre idee innovative per definire una nuova visione di sviluppo per la Sicilia, partendo dal censimento puntuale dei fattori di rischio e, soprattutto, delle opportunità e degli asset strategici che il territorio ha a disposizione.».

L’Act Tank Sicilia, fondato da The European House – Ambrosetti vede la partecipazione di importanti realtà espressione del sistema economico e finanziario del territorio: Eni, UniCredit, Fondazione Sicilia e Gruppo Arena.

Nel corso della sua prima edizione, i lavori dell’Act Tank Sicilia approfondiranno il quadro economico e sociale della Sicilia nel contesto del post Covid-19 dell’attuazione del Pnrr e definiranno un’agenda di sviluppo per l’Isola.

In questa prima riunione è stato data particolare attenzione a due ambiti strategici per l’economia della Sicilia: cultura e turismo e infrastrutture.

Dopo la tappa di Palermo, il percorso del primo ciclo di lavoro dell’Act Tank Sicilia prevede altri focus tematici: Energia, ambiente ed economia circolare (Gela, venerdì 8 ottobre 2021); Agrifood e agritech ed evoluzione della distribuzione (Catania, venerdì 5 novembre 2021); Formazione e ricerca (Messina, mercoledì 1 dicembre 2021).

I risultati dell’Act Tank Sicilia saranno presentati in un Forum internazionale conclusivo mercoledì 26 gennaio 2022.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione