/// Invia un contenuto >>

OLTRE 30.000 SICILIANI VIA DALLA SICILIA NEL 2020

23 Giugno 2021

di: Nino Piscitello

Report sui consumi dell’Ufficio Studi di ConfCommercio

Anche l’ufficio studi della ConfCommercio conferma che il 2020 è stato un anno terribile per l’economia siciliana.

Lo 0,7% dei siciliani ha lasciato l’isola. Ben 33.800 persone hanno deciso di cambiare residenza e di andare via dalla Sicilia. La mancanza di occupazione ha scelto per loro nel decidere di spostarsi nelle aree più ricche del Paese.

Il calo degli occupati è stato pari a -1,1 per cento.

Rispetto alle imprese, poi, il numero delle iscrizioni è sceso del 13 per cento.

“La riduzione del 9 per cento dei consumi registrata in un solo anno, il 2020, non ha nessun rapporto o confronto con quanto osservato negli anni per cui si dispone di serie storiche omogenee e confrontabili”.

E la stessa ripresa, ipotizzata per il 2021, lascia a desiderare. Le previsioni parlano di un incremento dei consumi pari al 3%. Significa che mentre nel 2020 i consumi sono stati ridotti di 1.212 euro a testa, nel 2021 dovrebbero aumentare di soli 398 euro a testa.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione