/// Invia un contenuto >>

PONTE SULLO STRETTO: BASTA CON GLI INGANNI

7 Settembre 2021

Francesco Cimò

Ognuno dica cosa ne pensa senza giri di parole e senza alibi

È di pochi giorni fa l’ultima uscita ipocrita della sinistra sul Ponte sullo Stretto.

L’ex ministro e attuale vicesegretario nazionale del PD ha sostenuto che lui non ha mai fatto del Ponte una questione ideologica.

E testualmente ha aggiunto: “Ho sempre detto che ci sono delle priorità, a cominciare dal realizzare l’alta velocità, perché nessuno mi convincerà che in Calabria e Sicilia bisogna aspettare il ponte per avere l’alta velocità e dare servizi ai cittadini”.

Siccome tutti sanno, e l’ex ministro Provenzano non può ignorarlo, che l’alta velocità ferroviaria in Sicilia non può materialmente arrivare senza il Ponte sullo Stretto in quanto, come ha ben detto l’assessore Falcone, non avrebbe alcun senso arrivare con l’alta velocità a Villa San Giovanni, smontare il treno, imbarcarlo sul traghetto e rimontarlo a Messina.

Ma il problema principale è che alcuni esponenti della sinistra, del PD in particolare, cambiano opinione a seconda degli interlocutori.

Al tempo del secondo Governo Conte, il Presidente Musumeci e l’assessore Falcone incontrarono sulle questioni inerenti al Ponte la ministra dei Trasporti De Micheli e, in quell’occasione – ricorda sempre Falcone –, “Provenzano si disse convinto dell’importanza strategica del Ponte”.

Non sappiamo se dipende dal giorno della settimana o da questioni metereologiche, ma sicuramente questa altalena di posizioni deve finire.

L’Assemblea Regionale Siciliana convochi una seduta ad hoc sul Ponte sullo Stretto e lì i partiti esprimano con chiarezza e in modo definitivo la propria posizione.

L’ARS ha poi un’altra possibilità nel caso che il governo nazionale, con il ministro Giovannini, sotto la pressione evidente del Movimento 5 stelle, continui a fischiettare e a non decidere: indica un referendum consultivo in Sicilia e dimostri all’Italia intera e a quella parte ipocrita della politica, che i siciliani vogliono il Ponte e sono stufi delle continue prese in giro.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione