/// Invia un contenuto >>

QUEI FURBETTI DEL REDDITO DI CITTADINANZA

26 Giugno 2021

Umberto Riccobello

Vincenzo Figuccia della Lega chiede maggiori controlli

Il Reddito di Cittadinanza sta mostrando sempre di più i suoi limiti, tra i quali il più rilevante è la facilità con la quale furbetti che non ne hanno diritto, delinquenti e persino mafiosi, ne ottengono il beneficio.

I controlli spesso sono ovviamente complessi e l’esiguità del numero dei controllori fa lievitare il fenomeno.

Sulla questione interviene Vincenzo Figuccia, deputato regionale della Lega e coordinatore provinciale di quel partito a Palermo.

“È veramente inaccettabile – dice Vincenzo Figuccia – quanto si sta verificando in molti comuni della Sicilia con riferimento all’ erogazione del reddito di cittadinanza. Molteplici sono i casi acclarati di furbetti che nell’anarchia del sistema di elargizione, escogitano i più variegati espedienti per aggirare i controlli. Se è vero – continua Figuccia – che il rischio di produrre sacche di assistenzialismo è davvero alto, chiediamo controlli capillari su tutto il territorio che rendano giustizia a chi ogni giorno con sacrificio e senso del dovere, svolge il proprio lavoro e paga le tasse”.

Sarebbe necessario un vero e proprio controllo a tappeto, visto che i furbetti sono di solito scoperti a seguito di indagini su altri reati e quindi vi è una vera e propria prateria di imbrogli che non viene individuata in alcun modo.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione