/// Invia un contenuto >>

SI APRA TUTTO CON REGOLE SEVERE

14 Aprile 2021

di: Rino Piscitello

Toccato il punto di non ritorno

Il modo di affrontare il virus dal marzo 2020 è stato sostanzialmente sempre uguale: chiusure generalizzate e regole trattate in modo un po’ elastico.

Ma siamo ormai a un punto di non ritorno e le manifestazioni di questi giorni lo dimostrano.

Vi sono attività commerciali chiuse da un anno e i ristori non potranno mai essere sufficienti.

Saremo di certo aiutati da una progressiva vaccinazione di massa che dovrebbe garantire una protezione, comunque temporanea.

Ma è arrivato il momento di cambiare la filosofia generale di contrasto al virus.

I lockdown sono una risposta utilissima ma non sono più replicabili a fronte della disperazione di troppi che non sono più in grado di sbarcare il lunario.

Occorre prenderne atto: non vi sono alternative alle riaperture, purtroppo anche a prescindere dai livelli di contagio.

Si tratta quindi di stabilire protocolli precisi per ogni settore e norme severissime di comportamento.

Provo a fare un esempio: i ristoranti potrebbero essere aperti a pranzo e a cena ma esclusivamente su prenotazione. E questo potrebbe valere quasi per tutti i settori.

Per le norme di comportamento, invece, occorrerà essere severissimi nei controlli e nelle multe.

Mascherina e distanziamento senza eccezioni.

Tutto può essere riaperto se i livelli di controllo sono rigorosi.

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione