/// Invia un contenuto >>

TG Notizie punto Sicilia – edizione del 19 aprile 2024

19 Aprile 2024

Redazione

UN PROTOCOLLO ANTI CORRUZIONE PER LA SICILIA

La vicenda Sammartino, senza volere esprimere un giudizio, insegna soprattutto una cosa: vi sono politici dei quali nessuno parla bene, ma quasi tutti sono disposti a farli transitare nella propria area. E vi sono politici che hanno costruito fortune elettorali transitando in quasi tutte le aree. La proposta che come quotidiano ci sentiamo di fare è che partiti e parlamentari regionali affidino di comune accordo la redazione di un protocollo anti corruzione alla Commissione regionale Antimafia. Fare finta che il problema non esiste, non risolve infatti il problema. E tantomeno lo risolve il moralismo d’accatto. Quello che specula su tutto tranne che su sé stesso.

SULLE PROVINCE LA STRADA SCELTA È SBAGLIATA

Ieri la giunta regionale ha approvato un disegno di legge contenente il via libera alle elezioni di secondo grado delle province in Sicilia. Nel mese di ottobre i consiglieri comunali e i sindaci dovrebbero quindi eleggere i 9 consigli provinciali e 6 presidenti di provincia. La proposta del governo regionale è motivata dalla necessità di attuare la sentenza della Corte Costituzionale secondo la quale è incompatibile con la Costituzione il continuo rinvio delle elezioni di secondo grado e quindi anche la continua nomina di Commissari in attesa di elezioni che continuano a rimandarsi. Dare il via però alle elezioni di secondo grado comporta l’elezione di organi che rimarranno in carica fino alla fine del 2029, a prescindere dall’approvazione di qualsivoglia legge nazionale di riforma che introducesse l’elezione a suffragio universale diretto. Sarebbe davvero una beffa.

DISEGNO DI LEGGE FINANZIARIO, CRISI IDRICA, AGRICOLTURA E AST

La giunta ha approvato ieri un disegno di legge finanziario che prevede 9 milioni di euro per gli interventi immediati conseguenti alla dichiarazione di stato di crisi, e circa 7 milioni di euro per sostenere il settore agricolo. Nel disegno di legge spazio anche all’Azienda siciliana trasporti partecipata totalmente dalla Regione che da spa sarà trasformata in società in house.

CORREZIONI AL COLLEGATO ALLA LEGGE DI STABILITÀ

Approvato dalla giunta il disegno di legge con cui si risponde ai rilievi effettuati dalla presidenza del Consiglio dei ministri sulle norme del “collegato” alla legge di Stabilità della Sicilia. Ad esempio la norma per gli incentivi per i medici impiegati in strutture periferiche o di provincia prevede adesso che l’incentivo di 18.000 euro l’anno sia “finalizzato ad un indennizzo forfettario di natura transitoria delle spese per l’alloggio e il trasporto.”

SENTENZA DEFINITIVA PER MINACCE CONTRO BORROMETI

Sentenza definitiva per il boss di Vittoria Venerando Lauretta per minacce con l’aggravante mafiosa nei confronti del giornalista, condirettore dell’Agi, Paolo Borrometi. La pena definitiva a un anno e tre mesi di carcere.
Minacce arrivate in seguito ad alcuni articoli pubblicati sul sito di inchiesta giornalistica ‘La Spia’, diretto da Borrometi. Questa di Lauretta è la terza sentenza nella quale Paolo Borrometi è riconosciuto vittima di mafia.

SQUADRISTI SCHIERATI CON HAMAS

L’altro ieri all’Università La Sapienza di Roma, scontri di studenti con la polizia. Obiettivo impedire con violenza gli accordi di ricerca con le università israeliane. Se 300 studenti dei cosiddetti collettivi universitari su 115.000 iscritti alla Sapienza si arrogano il diritto di rappresentare tutti gli altri e si scontrano con la polizia facendo 27 feriti e cercando di imporsi con violenza, quelli sono squadristi. Il diritto a manifestare non c’entra nulla.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione