/// Invia un contenuto >>

TG Notizie punto Sicilia – edizione del 22 febbraio 2024

22 Febbraio 2024

Redazione

SCHIFANI NO VICESEGRETARIO MA CARUSO IN SEGRETERIA TAJANI

Il Presidente della Regione Siciliana non ricoprirà in Forza Italia, il ruolo di vicesegretario. Quel ruolo, in rappresentanza del Sud, spetta a Roberto Occhiuto, Presidente della Regione Calabria. La partita è stata quindi persa. Ma combattuta fino in fondo. Schifani si è accontentato di piazzare Marcello Caruso, l’uomo a lui più vicino, nel gruppo dei primi 10. Tajani ha presentato ieri la sua candidatura. Accanto a lui vi sono i quattro candidati vicesegretari. E subito dopo i sei candidati alla Segreteria nazionale. Tra questi, Marcello Caruso. Il congresso di Forza Italia si terrà sabato e domenica prossimi e sarà uno dei momenti più importanti della vita politica del nostro Paese.

L’INCHIESTA SUL PONTE E LA POLITICA DEL NO

La settimana scorsa il Partito Democratico e Alleanza Verdi Sinistra hanno presentato un esposto sul Ponte sullo Stretto. Una settimana dopo la Procura di Roma ha già aperto un’inchiesta. Elly Schlein, Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni hanno raggiunto il loro primo obiettivo. Se qualcuno pensava che per governare un Paese bastasse conquistare la maggioranza dei voti, si sbagliava di grosso. Vi è uno schieramento che dà per scontato di avere ragione e quindi, se perde, si rivolge alla magistratura.

BOLLO AUTO, DOVE CHIEDERE IL 10% DI SCONTO

Le agevolazioni introdotte dalla Regione in tema di tasse automobilistiche sono pienamente operative. Si tratta dello sconto del 10 per cento sul bollo e il cosiddetto “straccia bollo” esteso fino al primo luglio 2024 per i contribuenti che intendono mettersi in regola. Lo sconto è rivolto a coloro che non hanno annualità pregresse ed è ottenibile agli sportelli Aci o in tutte le tabaccherie siciliane. Richiedere, al momento del pagamento, l’utilizzo del codice di riduzione 54.

FSC UN MILIARDO PER LE INFRASTRUTTURE OLTRE IL PONTE

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Alessandro Aricò, replica al Partito Democratico. Il Pd Anthony Barbagallo, ha polemizzato sulla proposta sui fondi di sviluppo e coesione del governo regionale sostenendo che il fondo dovesse essere utilizzato per infrastrutture viarie. «Le risorse del Fondo di sviluppo e coesione – ha replicato Aricò – previste per le infrastrutture ammontano a più di un miliardo di euro oltre al miliardo e 300 milioni del cofinanziamento regionale per il Ponte sullo stretto di Messina».

VUOTO L’HOTSPOT DI LAMPEDUSA

Con il trasferimento degli ultimi 40 migranti, l’hotspot di Lampedusa è finalmente vuoto. Non accadeva da molto tempo. Dall’inizio dell’anno i migranti sbarcati in Italia e nelle coste siciliane si sono dimezzati rispetto allo stesso periodo dell’anno passato. “Sull’immigrazione qualche risultato arriva – dice la Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni -.” Si può polemizzare quanto si vuole, ma una cosa è certa. La politica sull’immigrazione portata avanti dal governo Meloni sta ottenendo i primi risultati.

ARS: ESCE VASTA ENTRA GIUFFRIDA 

Altro avvicendamento all’ARS, questa volta tra due candidati nella lista di Sud chiama Nord della provincia di Catania. Davide Vasta, deputato segretario, decade dalla carica per la sentenza d’appello del ricorso per ineleggibilità presentato da Salvo Giuffrida, che prenderà il suo posto. Anche questo era uno dei tre ricorsi coinvolti nel disegno di legge interpretativo delle norme sull’ineleggibilità presentato da Fratelli d’Italia e poi respinto a voto segreto dall’ARS. Ieri Sud chiama Nord ha espresso “profonda solidarietà” a Davide Vasta. La nota non avrà fatto piacere a Salvo Giuffrida.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione